di Massimo Bernardi 18 Giugno 2011

Oggi è un giorno speciale per Slow Food, festeggia 25 anni in 300 piazze italiane insieme a produttori, agricoltori, pastori e pescatori.

Partecipa anche Ascanio Celestini, regista, attore e raffinato maestro del pensiero, con un video il cui core-business, evidentemente, è tenersi lontano dai luoghi comuni. Un po’ il marchio di fabbrica della casa, sinistra radical-chic si sarebbe detto un tempo.

Solo che Celestini si fa prendere la mano sfoderando riflessioni chiare come i fuori-sinc di Enrico Ghezzi a Fuori Orario. Non che non ci piacciano, solo fatichiamo a decifrarle, serve il vostro aiuto. Per dire, cogliete il sottile significato di: la parola significa la cosa?

Okay, liberarsi dalla gerla di regole della logica fa veramente creativo, ma qui, cosa diavolo ha detto il sublime Ascanio?

Ora, non sarebbe meglio mettere un limite ai possibili significati delle parole? Così, per comodità, eh.

Mumble… il cibo smette di significare… mumble

Celestini, io te lo dico, il mondo lo penserà senza dirtelo: che non stai capendo è la sola cosa che ho capito.

[Crediti | Link: Slow Food, Ascanio Celestini, Repubblica Tv]