di Andrea Gori 12 Febbraio 2010

Taste n°5, prova sul campo della pasta ai UmamiUn quotidiano britannico, il Daily Telegraph, ha condotto la prima prova sul campo di Taste n° 5, l’umami in tubetto. Chi vuol mettersi in pari sul quinto gusto recepito dalla bocca dopo dolce, salato, amaro e acido, legga qui. Per il Telegraph c’è qualcosa di geniale in questa pasta fatta esclusivamente con ingredienti naturali. Una strizzata ed ecco arrivare in un colpo solo parmigiano, acciughe, olive nere, e aceto balsamico.

Taste n° 5 se l’è inventato Laura Santini, un’italiana che  fa la ristoratrice a Londra. Il colore terracontta dato da Taste n°5 ai filetti di eglefino (una specie di merluzzo) bolliti e passati in forno, non ha spaventato il critico del quotidiano britannico, che ha trovato il viaggio intorno al palato della pasta, prima sulla punta poi ai lati della lingua, molto soddisfacente. “Il gusto esplosivo dell’umami rende speciale anche una fetta di pane”. L’ultima buona notizia data dal Telegraph, che ha titoloto il suo articolo: “ho provato l’umami e adesso ne voglio ancora e ancora”, è che Taste n°5 costerà solo 2.99 sterline. Ricordiamocene quando arriverà in Italia.