di Massimo Bernardi 12 Giugno 2010

Chi ha visto le prime partite dei mondiali è stato sicuramente molestato da un misterioso rumore che sovrasta anche le voci dei telecronisti (cosa di per sé trascurabile ). Beh, fateci l’abitudine, perché questo suono vi tormenterà per tutta la Coppa del Mondo in Sudafrica. Proviene dalla vuvuzela, nient’altro che una trombetta di plastica da meno di un euro. Ma quando migliaia di persone la suonano simultaneamente, il ronzio è incessante. Sembra quasi che lo stadio sia attaccato da un esercito di vespe impazzite. Ho pensato che fosse la cosa peggiore di sempre. Poi ho visto la campagna 2010 di Almo Nature, azienda di alimenti naturali per animali, firmata da Oliviero Toscani. E ho cambiato idea.

Sfuggendomi il collegamento tra tetta e cibo per animali, e temendo un rigurgito di odio verso gli animalisti, mi chiedo: com’è possibile che Oliviero Toscani sia ancora sul mercato dopo tutti questi anni? E chissà quanto lo pagano?

[Fonte e immagini: Spotanatomy]