di Massimo Bernardi 24 Ottobre 2009

Il Whisky Festival di Milano Fammi scrivere subito che questa non è apologia alcolica, altrimenti ripiomba il MOIGE (Movimento Genitori Italiani) e affronta un’altra fondamentale battaglia di cività. Oggi nessuno mi cava la voglia di andare al Festival del Whisky, fino al 26 ottobre, sala le Baron, Hotel Marriott di Milano. Dice, scusa perché non ti accomodi? Maledizione, il momento è sbagliato, sarebbe stata una occasione irripetibile in Italia per conoscere il mondo dei distillati scozzesi. Non capita tutti i giorni di assaggiare un Talisker del 1903 e altri introvabili single-malt a prezzi accessibili (2-8€ al bicchiere). Magari dalla bottiglia di uno dei 5 collezionisti presenti, smanioso di spiegarti che il whisky non è un credo alternativo alla ragione. Anzi.

Ci sono 70 distillerie, 7 imbottigliatori indipendenti e 5 associazioni (Slow Food, Collecting Whisky, I love Laphroaig, Minibottles Club e Scotch Malt Whisky Society) ma se potessi, sceglierei le degustazioni delle Hidden Distillery, dove si assaggiano i malto-singolo di alcune distillerie storiche ormai chiuse. Sennò quando vi ricapita un Brora 30 anni a 56,6 gradi? O una delle 156 bottiglie rimaste del pregiato Port Ellen (26 anni).

Sabato è aperto dalle 14 alle 19.30, domenica dalle 11 alle 19.00. Ingresso e bicchiere da degustazione 7 euro. Voi che potete…

Immagine | Men Style