di Lorenza Fumelli 5 Febbraio 2012

Arrivare a Identità Golose, date le condizioni meteo, è decisamente un atto d’amore. Milano, vista da Lazio, Marche, Abruzzo e Emilia Romagna, sembra un miraggio lontano, una meta da raggiungere superando Neve, Trenitalia, Aereoporti Italiani e Autostrade SPA. Ma alla fine, in orario e con poche defezioni, la macchina si mette in moto e parte. Quello nell’immagine sopra, è il colpo d’occhio alle ore 16 di oggi.

Neanche il tempo di scongelarci e già le prime sorprese: Massimo Bottura invade lo showcooking di Mauro Uliassi e Moreno Cedroni, il pubblico va in visibilio.

Tutto questo accade mentre allo stand della Monograno Felicetti, Davide Scabin stupisce i visitatori con la pasta anti-stereotipo: fusillo e wrap , spaghettone twa, penna squeeze, monograno Felicetti.

Qualcuno beve un Mojito alla mela, pare sia un ottimo rimedio per combattere il freddo….

Qualcun altro divora l’eccellente ragù di Riccardo Scarselli allo stand Pastificio dei Campi.

Il “fin troppo” accogliente stand di Longino & Cardenal e il suo parterre de roi.

Moreno Cedroni si adopera allo stand di Bonaventura Maschio. Qui lo vedete alle prese con le grappe Prime Uve declinate in modi fantasiosi, dal Mojito alla pera fino agli abbinamenti tipici del sakè. E chi siamo noi per resistergli?

Tranquillo Oliviero, che vuoi che sia una fetta di bresaola in più o in meno?


Poi c’è qualcuno che si sta organizzando per raggiungerci, cavallo-munito. Niko Romito, ti aspettiamo!