di Massimo Bernardi 15 Aprile 2010

Lui sapeva di avere ragione. Ma era la solita noiosa battaglia di retroguardia. E gli altri avrebbero pensato: “che snob” (sessualmente frustrato?). Ma alla fine si decise. Perché non sopportava più quelli che quotavano a destra e quotavano a sinistra, quotavano sopra e quotavano sotto, e ti quoto qui e ti quoto lì. Così prese il Devoto-Oli (versione per iPhone). Quotare: “assegnare una quota, nelle scommesse – stabilire la quotazione di un cavallo”. E allora si chiese perché all’improvviso l’Italia tutta giocava ai cavalli e lui non ne sapeva nulla. Poi aprì il dizionario Hoepli Inglese-Italiano alla voce “To quote”: citare. E capì: traduzione ad minchiam.

Anche tu tolleranza zero per “TI QUOTO”?