di Alessandro Morichetti 29 Marzo 2010

E se il “mangiare è un atto erotico” sospirato da Luisa Ranieri, fidanzata storica del Commissario Montalbano, nell’intervista data a Oggi, servisse la causa del gastrofanatico meglio del “mangiare è un atto agricolo” coniato per Slow Food dal contadino/saggista Wendell Berry? Ranieri, il cui evidente core-business è non difettare di argomenti (vedi foto) riesce a dare un senso alle domande più decerebrate. “Ma lei che rapporto ha con il suo corpo?” Risposta: “Buono, vado in palestra, ma senza eccessi, e mangio con gusto, perché mangiare con due occhi innamorati di fronte è un atto erotico”. Ora, sul rapporto tra eros&cibo molto si è detto, ma sarei curioso di sapere se i lettori di Dissapore hanno qualcosa (di piccante) da raccontare a proposito.

[Fonti e immagine: Corriere del Mezzogiorno]