di Massimo Bernardi 14 Settembre 2009

Il ristorante La Briccola di Venezia dopo l'aggressioneAlle 11,40 di ieri un ragazzo sui 30 anni che indossava una maglietta con slogan leghisti è entrato al ristorante La Briccola in Calle degli Specchieri dietro Piazza San Marco, a Venezia. Visibilmente ubriaco, ha preso a battere i pugni contro la vetrina del ristorante. A Ervin Doci, il cameriere albanese che è uscito per allontanarlo, ha risposto: “Che cazzo vuoi, fammi vedere il permesso di soggiorno”. Dopodiché la situazione è degenerata. “Sono entrati in quattro, tutti leghisti – ha raccontato il proprietario del ristorante Nabil Wahba, extracomunitario anche lui – hanno rovesciato tavoli e sedie, sfasciando mezzo locale e picchiando il cameriere albanese. Infine sono scappati confondendosi con i manifestanti della Lega radunati nei pressi. [Repubblica, YouReporter]