di Antonio Tomacelli 30 Aprile 2009

Santi Santamaria a Fornelli Polemici, l'inchiesta di Striscia la NotiziaMi è venuta voglia di chiedere se state 1) Con i fratelli Tamani del ristorante L’Ambasciata di Quistello, che ieri, a Striscia la Notizia, ripetevano ad libitum: “materie prime, territorio, cucina italiana”, oppure 2) Con la cucina molecolare. Alla cui causa non gioverà, lo sento, il video da vedere aspettando Striscia la Notizia, che questa sera seguiamo in tempo reale. Herve This, lo scienziato matto che ha coniato il termine “cucina molecolare”, e Pierre Gagnaire, esponente non plus ultra dell’alta cucina francese, presentano il PRIMO PIATTO COMPLETAMENTE SINTETICO. Voglio dire, senza nemmeno un ingrediente naturale. Procedete con cautela, ci ritroviamo alle 20:40.

Ore 20:40 | Striscia è cominciato.
Ore 20:41 | Si ciancia di lato B e lato A
Ore 20:43 | Annunciato il servizio di Max Laudadio
Ore 20:45 | Laudadio e Santamaria: messa ortodossa
Ore 20:55 | Santi Santamaria, uno dei più famosi cuochi spagnoli, se la prende con il vuoto legislativo che non obbliga a scrivere tutti gli ingredienti sui menù dei ristoranti, ma ammette che gli additivi sono legali.
Ore 20:59 | Domanda fumosa sui giovani cuochi che non sono informati abbastanza: che pericoli corrono?
Ore 21:00 | Santi Santamaria “critica” la critica gastronomica: è spesso in conflitto d’interessi. Ahi, questo è il vero problema di molti giornalisti gastronomi. Laudadio annuisce soddisfatto.
Ore 21:02 | Certo però, bello sentir parlare di conflitto d’interessi sulle Tivvù di Berlusconi.
Ore 21:05 | Laudadio e Santamaria, finita la predica tornano in sagrestia: non una parola sugli 800 cuochi spagnoli che hanno firmato contro Santamaria e a favore di Adrià! Tutti eretici?

Continua imperterrita la Fiera dei Luoghi Comuni di Striscia e di Max Laudadio: i critici sono tutti corrotti, i neri hanno il ritmo nel sangue e di mamma ce n’è una sola: Uffacheppalle!