di Francesca Frida 27 Dicembre 2011

Ma che davvero? L’aristochef Massimo Bottura è quarto nella classifica a cinque degli uomini più sexy d’Italia secondo un sondaggio del sito americano Italian New York. La motivazione: “Un mix di machismo e sensibilità” fa rizzare i peli sfuggiti alla depilazione delle signore e signorine americane. Il tristellato di Modena è preceduto da Giancarlo Giannini, Raul Bova e Gigi Buffon e piace di più del cestista Danilo Gallinari.

Una five-list molto yankee. C’è un attore ex sciupafemmine, un altro attore apparentemente sciupafemmine, due sportivi e poi lui, lo chef: “He’s definitely a thinking woman’s man. He’s intelligent and notably adorable, with his scruffy beard and glasses. Hmmmnn. Adorable. Intelligent. Sexy. Likes art. And he can cook“.

Sono perplessa, sia chiaro, su tutta la lista, ma non mi faccio carico dei problemi delle donne Wasp. Però è leggittimo farsi e fare certe domande: ma che davvero uno chef è sexy? Anzi, ci aggiungo il carico: un uomo che sa cucinare provoca vortici ormonali? A me no. Ma proprio per niente.

— “E’ cuoco in un ristorante di grido”. E’ una professione, come riparare caldaie. C’è chi prepara un’ottimo brasato e chi no, chi ti garantisce un inverno di tepore e chi ti lascia al gelo ( vado sul personale, scusate).

— “Lo fa per hobby”. Chi sceglie il decoupage non è a suo modo un artista? Stare lì con santa pazienza a ritagliare piccoli fiorellini da incollare alla cappelliera vintage, vi pare un’impresa da due soldi?

— “Dà una mano alla compagna/moglie/fidanzata”. Perché la cucina appartiene solo a uno dei due? E’ uno spazio comune, così come il water e il letto a due piazze. E poi basta con questa solfa dell’uomo che cucina ma che non lava i piatti. Chi sporca, pulisce, chiaro? Mica possiamo permetterci uno stager grattapentole.

— “La cucina per l’uomo è un atto d’amore”. Vuoi davvero darmi una testimonianza d’affetto? Armati di pagliette abrasive e illuminami d’immenso i fuochi del fornello ( mi ci devo specchiare).

— “Gli chef hanno tanti fans tra gli uomini”. Appunto. Ora non voglio fare l’eterosessuale troglodita, ma secondo voi una donna che può scegliere tra Massimo Bottura e Vincent Cassel, o Luca Zingaretti, Benicio del Toro, Edward Norton, Denzel Washington, John Malkovich (@lista della lettrice Jade) che fa?

Non fate le gastrofanatiche, dai su …

[Crediti | Link: Italian New York. Immagini: Le Commari, Lido Vannucchi]