di Massimo Bernardi 13 Ottobre 2009

Street-food escortLa legge che vieta il consumo di cibo “negli spazi esterni al locale”, imposta lo scorso aprile dalla Lega Nord al governatore della Lombardia Roberto Formigoni, ci aveva scioccati. Che ne sarebbe stato della porchetta romana e del pane con la milza di Palermo, tutto cibo cucinato amorevolmente in mezzo al traffico? Così, guidati dall’artista Franca Formenti (Bio Doll), abbiamo tentato un tenero blitz. Se fare la escort è il mestiere dell’anno, perché non infiltrare una street-food escort per le strade di Milano con il compito di offrire cibo ai passanti? Ma anche il cibo di strada va giù meglio con un bicchiere di vino, ecco allora il wine-pusher. Guardate il video e saprete come è andato il blitz di Dissapore.