di Massimo Bernardi 10 Gennaio 2010

Edoarso Raspelli e Eleonora Cozzella al body-scanner

I body-scanner, gli apparecchi che mettono a nudo i passeggeri, sono al centro della discussione sulla sicurezza negli aeroporti. E’ da quando l’Italia ha deciso di acquistarne 10-12 (per Fiumicino, Malpensa e Venezia) che ci arrovelliamo nel dubbio. Servono? E come la mettiamo con la privacy? Non è che sono solo “uno dei più famosi travestimenti” (cit.) degli occhiali a raggi x venduti nei fumetti anni ’70? Così, per prevenire gli eventuali funzionari malintenzianati, anticipiamo alcuni «strip-tease virtuali». I due sopra, e quelli qui di seguito.

Francesca Barberini e Luigi Cremona al body-scanner