di Leonardo Ciomei 25 Marzo 2010

Ci sono quelli che La Cucina Italiana è una tristezza infinita, pensa solo a fare cassa. Scrive cose vecchie su personaggi usciti di scena, roba bollita. Poi ci sono quelli che La Cucina Italiana non gliela toccare, hanno preparato il primo pollo allo spiedo come diceva la pagina staccabile, capirai. Comunque la pensiate, oggi il mensile che indaga(va) l’universo femminile della cucina si toglie le ragnatele, o almeno ci prova, con una campagna basata sul corto LOVE , interpretato da Antonella Britti (già con Muccino in “Parlami d’amore”). Um, em… ecco, una curiosità. Qualcuno che la legge, ha voglia di dirci quali sono gli ingrdienti che mancano a La Cucina Italiana? Ammore a parte.