Buon Dio, c’è nulla che i ricchi non facciano meglio di noi? Mentre i carciofi vanno a 1 euro e mezzo al pezzo (+ 200% rispetto a gennaio), e prolungare l’orario del riscaldamento ci costerà 135 euro in più, un’email arrivata ieri alla nostra casella di posta spiccava per l’abbiente oggetto: “San Valentino in un letto di rose“. A mandarla un caramelloso albergo –niente nomi sciocchichesiete — la cui missione è coccolare i clienti, quasi fossero bambini, dei piccoli umani ancora da formattare.

“Letto di Rose è la nuova proposta di per il San Valentino 2012, un romantico e originale soggiorno nel cuore di Il pacchetto comprende 2 notti per 2 persone in camera Deluxe con vista, dolcemente preparata con rose, champagne e fragole.

Ora, capisco essere rasserenanti, ma la simbologia del letto di rose, più che l’idea di comprare la felicità richiama weekend fantozziani a Montecarlo. E sì, certo, esistono gli inconfessabili piaceri solitari, ma se uno abbina di nuovo fragole e champagne, pena di morte.

E’ inclusa inoltre una Cena a lume di candela servita in camera (menù dello Chef- vini esclusi). La promozione prevede free upgrade e late check out alle ore 18:00. Prezzo offerta: € 840, iva inclusa.

Certi trattamenti sono un antidepressivo naturale, lo capiamo anche noi portatori sani di comunemortalità. Ma 840 € per un weekend con la cena in camera vini esclusi, quand’anche a lume di candela, è bassa vanzinità barzellettara. Mi rimangio ciò che ho scritto, nel dubbio abbuffatevi di fragole. Un po’ di relativismo, cavolo.

L’entrata dell’albergo è limitata ai soli ospiti che hanno a disposizione, su richiesta, il servizio Maggiordomo. Un efficiente Personal Assistant che regala al Suo Ospite assistenza discreta, seria e mai invasiva, mettendo a Sua disposizione tempo e professionalità uniche.

Il Maggiordomo. Vi ha aiutato a tirar su i ragazzi a caviale e spietatezza e si è preso cura delle vostre mises minimali. Quando è arrivato il momento di sbarazzarsene, lo avete compensato aggiungendo un po’ di beneficenza, sciocchezze, giusto l’aereo privato e l’hangar. Ritenerlo troppo cliché è sbagliato, prendetelo.

E’ sempre il Butler (Maggiordomo) a rispondere alle richieste più svariate, prenota un elicottero per raggiungere i migliori porti per una gita in barca a vela, o per prenotare una Bentley verso luoghi incantati.

Mettete in valigia l’abito di voile color glicine e portate un mazzo di mughetti, in fondo, l’inverno che ha trasferito il Polo in Italia è solo uno stato della mente. In pochi minuti di Bentley o barca a vela (alla faccia del San Valentino burino) raggiungerete direttamente i Giochi Olimpici Invernali.

Il peggior difetto dei ricchi italiani è che non hanno idea di quanto siano fortunati.

[Crediti | Link: Repubblica.it, immagine: Bigstock]

commenti (17)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Simone e Zeta ha detto:

    Se qualcuno potrà avere il letto di Rose, ad altri toccherà quello di Spine. Equibrio Economico in Natura

  2. Avatar leo ha detto:

    Dai, possiamo pure dire il nome.. 🙂

    E’ (era ?) l’hotel preferito da VG: il 7 stelle milanese Town House Galleria.

  3. Ognuno i soldi li spende come vuole, io con 840 euro invito a cena -per carità, non a San Valentino, con le cucine e le sale in affanno per preparare e servire menu fissi da clichè totale- la (s)fortunata di turno in un posticino di mio gradimento (Francescana, Villa Crespi, Calandre, you name it) bevendo BENE e per il dopocena ordisco un materasso ben più morbido di quello di rose con ulteriore bollicina di livello direttamente dalla mia cantina.

    1. Avatar razmataz ha detto:

      io l’abito di voile color glicine ce l’ho.
      e ho pure il profumo al mughetto.
      manca giusto il tizio in bentley ma il più è fatto, direi.

  4. Avatar enzo ha detto:

    E chi è VG? Chiaramente, un impedito che non sa disfarsi le valigie da solo!

    1. Avatar leo ha detto:

      Scusa, davo per scontato che VG fosse conosciuto ai più. VG sta per Viaggiatore Gourmet aka Altissimo Ceto aka Claudio Sacco, titolare di blog e organizzatore di eventi.

      E’ vero Tommaso, la classificazione 7 stelle non ha valore in Italia. Chissà cosa avranno voluto dire ? forse avevano letto del Burj Al Arab a Dubai…

    2. Il quale hotel, peraltro, si definisce “7 stelle” per ragioni pubblicitarie e per enfatizzare il suo grande lusso. Solo che molti l’han preso “sul serio”, diciamo così, e l’hanno imitato.
      In teoria, la massima categoria sarebbe la 5 stelle L.
      Anche perché, se no, le 6 stelle dove sarebbero finite?

  5. Avatar Pigi ha detto:

    Faccio fatica ad immaginarmi un letto di fiori su cui riposa qualcosa di diverso da un cadavere.

  6. Avatar G ha detto:

    Che impareggiabile affastellamento di zarrate.
    Epic tamarrathlon degna del peggio tronista. Robe spesse, di pregio.

  7. Avatar enzo ha detto:

    Io porterò la mia amata – la stessa dal 1980 – a cena fuori il giorno dopo, non perché è sanvalentino, ma perché è il suo compleanno, in deliziosa rustica trattoria fuori città. Le regalerò un nuovo paio di orecchini di corallo, visto che ne ha perso uno dei suoi, e spererò in un dopo cena.

    1. Avatar Titty ha detto:

      bravo! bel regalo di compleanno cena + orecchini
      Quando gli uomini regalano accessori (non per forza di valore) è sempre una cosa bella.

    2. Avatar enzo ha detto:

      Trovare questi orecchini sarà un’impresa. Penso di meritare un dopocena.

    3. Avatar Titty ha detto:

      fare un regalo a una donna deve essere un’impresa, altrimenti non c’è gusto 🙂

  8. Avatar Ermanno Nuonno di Agnone ha detto:

    Fragole e champagne a Febbraio? Suvvia, questa e’ roba da Wimbledon Tennis alla fine di Giugno / inizio Luglio, non tra la neve ed il gelo invernale. Neanche gli alberghi e ristoranti piu’ “Chav” di Londra si azzardano ad offrire la combinazione.