di Massimo Bernardi 10 Novembre 2009

Max Laudadio e tornato a occuparsi di cucina molecolare con l'inchiesta Fornelli PolemiciCi saranno nuove ispezioni dei Nas nei ristoranti italiani, contenti? Consideratelo un regalo personale di Max Laudadobermann Laudadio e della sua sgangherata inchiesta Fornelli Polemici tornata ieri su Striscia la Notizia. Cosa??? Striscia la Notizia ha ricominciato a parlare di cucina molecolare??? Oh Nooo“£$%&/()=?^*§°ç;> Nooo*§^?=)(/&%$£”! Nooo&($”-|!”£$%&/()=?^. Invece sì. Come l’ultimo dei guitti, prima di riassumere i risultati ottenuti finora dalla sua “inchiesta scottante”, Laudadobermann ha finto di bruciarsi con il fornello di una cucina. Quanto al riassunto è stato breve, il solo risultato ottenuto è stato il sequestro di 600 confezioni di additivi chimici — le Texturas di Ferran Adrià. Motivo? Etichette non conformi. Oh cielo!

Poi, per convincere i giovani cuochi a tenersi lontano dalla cucina molecolare, li ha invitati a leggere un articolo terrificante: “Cuoco prova l’azoto liquido e perde le mani”. E’ una notizia di luglio, parla di un giovane cuoco tedesco che ha portato la bombola di azoto a casa della fidanzata. Ora, l’azoto non esplode a capocchia, può capitare se appiccichi la bombola a una fonte di calore tipo fiammella del gas. Guarda caso, proprio ciò che ha fatto il cuochetto tedesco, sprovveduto anzichenò. Ma cosa voleva dimostrare Laudadio? Perfino uno come lui dovrebbe sapere che vicino ai fornelli accesi ci si scotta.

Ma ora l’irriducibile Laudadobermann annuncia succolente novità. Slurp… mezza Italia sbava nell’attesa. Purtroppo quelli che seguono sono 2 minuti di vuoto pneumatico, nei quali Francesca Martini, platinato sottosegretario alla Sanità, riesce nell’impresa di non dire assolutamente nulla. Se non annunciare nuove ispezioni nei ristoranti italiani. Contenti?