Tempo 3 anni e Pier Giorgio Parini diventa il migliore di tutti

Che uno può anche non concedere niente all’immagine (tanto il suo essere orso ha più a che fare con la timidezza che con la stronzaggine), se tempo tre anni diventa il migliore di tutti. Tu puoi farcela Pier Giorgio e ce la farai, anche restando dove sei, perché a volte il coraggio vero è stare fermi lì, dove si è.

Toh, Pier Giorgio Parini del ristorante Povero Diavolo di Torriana (Rimini), il “re delle erbe”, è nei 10 migliori chef emergenti d’Europa per il Wall Street Journal (che non è esattamente un giornale tenuto a conoscere Pier Giorgio Parini)

[Fonte: Wall Street Journal, intervista video: Lorenza Fumelli, riprese video: Giulia Graglia]

Massimo Bernardi Massimo Bernardi

10 novembre 2010

commenti (27)

Accedi / Registrati e lascia un commento

    1. Chicco è innamorata del bel Pier Giorgio, e vederselo continuamente spuntare in pagina la turba 😀

    2. speriamo che Chicco non farà pazzie se fra qualche giorno lo vede vestito con una nuova giacca Bragard….

    3. Prego, mi fa piacere averti interpretata correttamente 😀

  1. io ho già espresso il mio parere al riguardo nell’altro post al Parini dedicato… l’unica cosa che posso aggiungere è che spero solo che troppe pressioni e aspettative, visto che se ne parla già da un pò di lui e se ne parlerà sempre di più visto il suo grande talento, non lo facciano perdere per strada…

    1. RAGAZZI… NON VI SEMBRA DI ESAGERARE UN PO’?
      è BRAVO, NON C’è NIENTE DA DIRE!!
      MAGARI UN PO INVIDIOSI?????????

    2. Ma sai leggere? Evidentemente no… se vai all’altro post su Parini io ne esprimo giudizi assolutamente lusinghieri, e anche qui parlo del suo solo grande talento… ho solo specificato che, come a tutti potrebbe capitare, spero che tutto il clamore che ultimamente si sta sviluppando attorno a lui non lo faccia perdere per strada visto che è ancora giovane… era difficile da capire?
      Ps: forse dovresti imparare a scrivere minuscolo…

  2. bè nell’articolo cè anche un altro italiano, Puglisi, che sta però in Danimarca….. chapeau anke a lui che a soli 28 anni ha aperto il suo locale …..

  3. Gente che scrive tutto in maiuscolo, gente che scrive “anke” al posto di anche. Accenti e apostrofi a caso, punteggiatura messa proprio random…
    Poi dicono che l’Italia è ingovernabile.
    Siete un popolo di merdacce che dite cagate su cagate, vi meritate tutto.

  4. Davvero un anno meraviglioso per lui………..in tutto aggiungerei. Si spera non finisca mai per lui……anzi possa solo migliorare………..in tutto aggiungerei!

    1. metticelo un puntino di sospensione no? 😉

  5. Spettacolare la cucina di Parini.
    Bella poi la fusione cuoco/ambiente/locale e servizio, un ristorante perfetto a mio avviso, superiore a diversi stellati.
    Ricordo ancora le sue emozionanti ed equilibratissime preparazioni.
    Lo sgombro, l’ombrina, i cappelletti al ripieno di cozze, il piccione superlativo..ecc.
    Chapeau

  6. grande Piergiorgio!!
    ho avuto la fortuna di assistere ad un piccolo corso di cucina con Piergiorgio Parini la scorsa settimana a Bologna,fantasia incredibile e creativita fuori dal comune con pochi e semplici ingredientio alla portata di tutti!!!
    sono tutti capaci di creare ricette con ingredienti introvabili per i comuni mortali,non piergiorgio…confermo che il burro al cipresso con il quale ci ha preparato una semplicissima pasta ci ha inpressionato.
    Chef veramente alla mano e disponibilissimo a confrontarsi e a dispensare consigli in grande modestia con noi comuni mortali appassionati di cucina.
    Bravo BRAVO B R A V O!!!!!!!

    1. confermo tutto quello che dici , l’ho visto ieri a faenza e mi ha veremente impressionato perchè si vede che le cose gli vengono da dentro, non è pomposo come certi grandi nomi , ma fluttua nella cucina come il profumo del basilico appena raccolto. Sicuramente un grande

  7. mah! questi piatti andrebbero valutati più “da vicino”. bisogna darsi da fare e prendere spunto su come si fà! 🙂

«