di Massimo Bernardi 29 Maggio 2009

Matteo Renzi parla con Dissapore ieri a FirenzeDopo pranzo, ieri, all’Osteria Tornabuoni di Firenze, Matteo Renzi ha parlato con l’editor di Dissapore, Andrea Gori. Nonostante il trattamento ricevuto la prima volta, intendo. O forse, proprio per quello. Il 20 Marzo scrivevamo «C’è chi dice che sia di sinistra “come la palla destra del rottweiler di Ciarrapico”, epperò Matteo Renzi sarà il nuovo leader del PD e, sistemato il Cav al Pio Trivulzio, il primo premier post-Berlusconi. Per ora, l’Obama italiano è solo presidente della Provincia e candidato sindaco al Comune di Firenze. Perché parliamo di lui?». Ecco, la domanda rimane quella: perché parliamo di lui? Anzi, perché ne riparliamo? Per chiedergli conto della frase orecchiata ieri durante il pranzo: “Voglio essere per la gastronomia di Firenze ciò che Apple è stata per i telefonini”. Guardate cosa ci ha risposto