di Antonio Tomacelli 22 Luglio 2009

immagine-7L’ottanta per cento del latte che finisce nel vostro cappuccino è straniero, lo sapevate? Se n’è accorto perfino il ministro Zaia che, ieri, insieme a duemila allevatori, ha bloccato la frontiera del Brennero: “Difendiamo il latte Made in Italy, basta con le importazioni e le stalle straniere” urlava, e tutti gli allevatori felici ad applaudirlo. Devo essermi perso qualcosa: dalle frontiere passa la metà delle porcherie che finiscono sulla nostra tavola e ce ne accorgiamo solo adesso? Ma è tutto LEGALE signor Ministro.

I buoi sono scappati dalle stalle e la chiave si chiama Legge sulla concorrenza ed il libero mercato approvata dal Governo nel 2001, quindi Ministro torni in sé e faccia il suo mestiere: ordini una bella randellata sugli allevatori e sblocchi le migliaia di Tir fermi alla frontiera. Dentro i camion c’è la nostra spesa e chissenefrega se i pomodori arrivano dalla Turchia e i formaggi dalla Lituania, tanto sopra ci hanno scritto made in Italy, no?