di   iFood 22 Aprile 2019

L’abbacchio scottadito è uno dei piatti simbolo della cucina romanesca.

E’ un po’ come l’amatriciana o la carbonara. Non esiste trattoria tipica o casa in cui non si preparino questi piatti, che sono motivo di orgoglio e, spesso e volentieri, anche di accese discussioni.

Le costolette di agnello – anzi, di abbacchio – alla scottadito sono un piatto tipico soprattutto del periodo pasquale e sono preparate con pochi, semplicissimi ingredienti. C’è chi le sfuma con il vino e chi no, chi le fa marinare e chi invece le butta in padella senza troppi fronzoli. La cosa che però mette d’accordo tutti è il fatto che le costolette vadano mangiate rigorosamente con le mani, scottandosi le dita, appunto!

Abbiamo voluto rivisitare questa ricetta realizzando una versione fusion di questo grande classico utilizzando per la marinatura della carne la salsa di soia che, a nostro avviso ha reso il piatto ancora più gustoso se possibile, infatti è riuscita a caramellare la carne alla perfezione e rendendola saporitissima.

Tempo di preparazione

40 minuti

Tempo di cottura

10 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

  • 800 g Costolette di agnello
  • 8 cucchiai di Salsa di soia a ridotto contenuto di sale
  • 8 cucchiai di Olio extravergine di oliva
  • 4 spicchi di Aglio in camicia
  • 4 rametti di Rosmarino
  • 4 rametti di Timo

Preparazione

Per preparare la ricetta dell’abbacchio scottadito, dividete le costolette e tagliatele a metà. Mettetele in una terrina con l’olio, la salsa di soia, gli spicchi di aglio schiacciati, il timo e il rosmarino. Mescolate e lasciatele marinare per 30 minuti.

Fate arroventare una padella capiente (preferibilmente di ghisa) quindi adagiatevi le costine, cercando di fare un unico strato, senza sovrapporle troppo. Irroratele con la marinata. Scottate le costolette a fiamma molto vivace per una decina di minuti, rigirandole un paio di volte.

Servite le costolette ben calde e mangiatele rigorosamente con le mani!

abbacchio-scottadito-padella

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento