Boulevardier cocktail, la ricetta e gli ingredienti del Negroni parigino

La ricetta del Boulevardier, il cocktail variante del Negroni, inventato a Parigi per i Dandy che frequentavano i boulevard.

Boulevardier cocktail, la ricetta e gli ingredienti del Negroni parigino

Il Boulevardier è un cocktail nato a Parigi, nel celeberrimo Harry’s bar ed è uno dei pochi cocktail con una data di nascita e un creatore certo: il bartender Harry MacElhone, di origini scozzesi, immigrato negli Stati Uniti e poi barman dell’Harry’s bar parigino negli anni Venti del Novecento. Il cocktail viene citato ufficialmente nel libro ‘Barflies and Cocktail‘ del 1927, scritto proprio da Harry MacElhone che afferma di averlo creato come variante del celebre cocktail italiano: il Negroni. In realtà, rispetto al Negroni, oltre alla sostituzione del gin con il whisky, c’è il fatto che lo spirit viene usato in maggiore quantità e tuttavia il boulevardier ha una gradazione alcolica un po’ più bassa: 25 gradi per il Boulevardier e 28 gradi per il Negroni. Si tratta tuttavia di cocktail molto forti, di cui non è il caso di abusare.

Pare che l’idea di creare questo cocktail arrivasse a MacElhone da Erskine Gwynne, nipote del finanziere americano Alfred Vanderbild, che arrivò in Europa per fare lo scrittore. Gwynne fondò una rivista di mixology, chiamata – non a caso – “Boulevardier”, ma né la rivista né i suoi scritti ebbero gran fortuna e morì in miseria, con l’unica consolazione che la sua rivista fosse per sempre legata a un cocktail celeberrimo.

Il nome Boulevardier significa “raffinato”, letteralmente deriva da “boulevard”, i grandi viali di Parigi frequentati da uomini alla moda, ben vestiti, che popolavano i locali del centro. Si tratta di un termine in uso nel parlato francese fin dal 1400. Tuttavia, nel suo libro, MacElhone spiega che “Boulevardier” può èssere l’acronimo di un sacco di ingredienti usati nel mixing dei locali: Bacardi, Orangeade, Uranite, Lemonade, Evian, Vodka, Absinthe, Rhum, Dubonnet, Ink, Egg Nogg, Rye.

Come Negroni, Americano e Negroni sbagliato, questo cocktail si serve per l’aperitivo. Ha un sapore ben equilibrato e raffinato, con note legnose date dal bourbon e note agrodolci date dal Vermuth.

Cucina: Francese
Difficoltà: Facile
Preparazione: 5 Minuti
Porzioni: 1 Persona
Prezzo: Basso
Calorie: 165 Kcal
opzione alimentare Senza glutine
opzione alimentare Senza lattosio
opzione alimentare Vegano
opzione alimentare Vegetariano
ingredienti
Ingredienti
  • Whisky bourbon 45 ml
  • Bitter 30 ml
  • Vermuth rosso 30 ml
  • Ghiaccio a cubetti
  • Arancia scorza

Come preparare il Boulevardier drink

1

Versate tutti gli ingredienti in uno shaker riempito per metà di cubetti di ghiaccio. Mescolate con un cucchiaino da cocktail con il manico lungo, non shakerate.

2

Usando uno strainer, un colino da cocktail, o un colino a maglia fine, versate il cocktail nel bicchiere con due cubetti di ghiaccio. Va bene un bicchiere old fashioned, o un tumbler basso. La versione ufficiale va servita in una coppa da champagne.

3

Prelevate una strisciolina di scorza d’arancia dall’arancia, usate un pelapatate in modo da ottenere una striscia sottile, solo con la parte arancione e non con quella bianca. Arrotolatela su se stessa in modo che la buccia lasci andare un po’ di olio essenziale e usatela per decorare il cocktail.

Risultato
Boulevardier cocktail, la ricetta e gli ingredienti del Negroni parigino

Consigli e varianti del cocktail Boulevardier

Il Boulevardier viene considerato da molti una variante francese del Negroni  (il gin è sostituito dal wisky), e di conseguenza anche del Negroni sbagliato, e dell’Americano che, rispettivamente, sostituiscono il gin con lo spumante e con la soda. Il celebre barman Bruno Vanzan prepara una variante di questo cocktail aggiungendo la crema di mirtilli, che dà un gusto dolce e fruttato; il nome di questa variante è Blueberry Boulevardier.

Ti è piaciuta la ricetta?