Cudduraci, la ricetta

I cudduraci sono dolci tipici della cucina calabrese, preparati per tradizione nel periodo che precede le festività pasquali. Il nome deriva dal greco kollura che significa “corona”, la forma più semplice e diffusa di questi biscotti.

Il loro profumato impasto a base di farina, zucchero e uova segnava la fine della ristrettezza alimentare imposta dal periodo quaresimale. Le uova venivano spesso utilizzate sia nell’impasto che sode, come decorazione aggiunta prima della cottura.

L’usanza vuole che le giovani fidanzate regalassero un cudduraci al proprio fidanzato, a forma di cuore oppure di “pupa”. In quest’ultimo caso si aggiungeva un uovo sodo sulla pancia, come buon auspicio per la futura prole. Più grande era il dolce, più forte il sentimento per la persona amata.

Una morbida frolla fatta con ingredienti semplici e genuini, mani sapienti che sanno plasmarle nelle forme della festa, una pioggia di zuccherini colorati.

cudduraci-cestino

Tempo di preparazione

40 minuti

Tempo di cottura

20 minuti

Dosi per

8 persone

Ingredienti

  • 375 g Farina
  • 130 g Zucchero di canna
  • 90 g Olio di semi
  • 3 Uova
  • 12 g Lievito per dolci
  • 1 Limone
  • 1 bicchierino Liquore all’anice
  • 1 cucchiaino Estratto di vaniglia
  • Zuccherini Colorati
  • 1 bicchierino Latte

Preparazione

Per preparare la ricetta dei cudduraci, setacciate insieme farina e lievito su una spianatoia, formate una fontana dai bordi alti. Unite al centro della fontana le uova, lo zucchero, l’olio, il liquore all’anice e l’estratto di vaniglia.

Iniziate ad impastare velocemente con le mani; quando l’impasto avrà formato una massa morbida, profumatelo aggiungendo la scorza del limone.

Continuate ad impastare con le mani fino ad ottenere una palla morbida e compatta.

Mettete a riposare l’impasto ottenuto in frigorifero almeno 15 minuti.

Nel frattempo, accendete il forno a 180°C e ricoprite di carta forno due teglie ampie.

Prendete l’impasto dal frigorifero ed iniziate a formare i biscotti, nelle forme che più vi piacciono. L’unica accortezza necessaria è quella di mantenere uno spessore dei biscotti uniforme, di circa 2 cm.

cudduraci-preparazione

Noi abbiamo realizzato le tipiche coroncine e delle colombine. Queste ultime si ottengono da due noci di impasto: dalla prima ricavate una “U”, mettetela sulla teglia. Da una seconda noce ricavate invece un cilindro che sovrapporrete alla “U” (le ali) per formare il corpo. Schiacciate leggermente con le dita le estremità del corpo, per dare forma alla testa ed alla coda.

Spennellate i biscotti con il latte e decorateli con gli zuccherini colorati.

Infornate e lasciate cuocere per 18-20 minuti, fino a che la superficie è leggermente dorata.

Lasciate raffreddare completamente i biscotti prima di gustarli.

cudduraci-teglia

Note

I Cudduraci si conservano fino a 2 settimane, chiusi in un contenitore ermetico o di latta. L’estrema bontà ed allegria, l’ottima conservabilità di questi dolci ne fanno una perfetta idea regalo.

cudduraci-pasqua

Avatar iFood

8 Aprile 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento