di   iFood 18 Dicembre 2019
faraona-ripiena

Un piatto della tradizione natalizia è la faraona ripiena, ogni anno in questo periodo si porta in tavola ed è un successo assicurato.

Non è una ricetta particolarmente difficile da preparare, ma ha bisogno di cure per ottenere un buon risultato: pelle croccante e saporita, carne succosa e farcitura soffice e gustosa.

Gli odori della cucina iniziano a solleticare le narici sin dalla mattina presto, ma nessuno storce il naso, anzi…alla spicciolata spuntano uno dopo l’altro tutti i componenti della famiglia per scoprire qual è la causa di tanto profumo, andandosene pregustando già il pranzo.

La ricetta che vi proponiamo non lo prevede, ma se avete veramente tempo, potete iniziare la sera prima, mettendo la faraona a bagno in una marinata composta da vino rosso, miele, fette di clementine, chiodi di garofano, sale, pepe, acqua.

Coprite con pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero. La mattina dopo toglietela dalla marinatura e iniziate la preparazione.

faraona-ripiena-piatto

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

2,5 ore

Dosi per

4 Persone

Ingredienti

  • 1,5 kg Faraona già pulita ed eviscerata
  • 200 g Burro
  • 300 g Salsiccia
  • 150 g Castagne bollite, pulite
  • 1 bicchiere Vino Rosso (per noi Chianti)
  • 3 spicchi Aglio
  • 3 Clementine
  • 1 Scalogno
  • 200 ml Brodo di Pollo
  • 4 fette Pane raffermo
  • 2 cucchiai Olio Extravergine D’Oliva
  • 1 manciata Frutta Secca mandorle, nocciole e frutti rossi essicati
  • 1 mazzetto Timo
  • 3 rametti Rosmarino
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

Per preparare la ricetta della faraona ripiena, dopo essersi accertati che la faraona sia perfettamente pulita da qualsiasi residuo di piumaggio e viscere, si può iniziare a preparare la farcitura.

In una capiente padella fate rosolare per un paio di minuti lo scalogno e uno spicchio d’aglio tritati finemente con l’olio EVO, aggiungete la salsiccia che avrete privato del budello e rotta con la forchetta e fatela cuocere per qualche minuto, aggiungete le castagne spezzettate grossolanamente, il mix di frutta secca ed infine il brodo.

Lasciate ridurre i liquidi per qualche minuto a fiamma vivace, aggiungete il pane raffermo ridotto a pezzi grossi, regolate di sale e pepe e lasciate assorbire l’intingolo, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente.

Dopo essersi accertati che la faraona sia perfettamente pulita da qualsiasi residuo di piumaggio e viscere, si può iniziare a preparare la farcitura.

Fate ammorbidire 200 g di burro e mischiatelo con le foglioline di timo, uno spicchio di aglio tritato finemente e un pizzico di sale, quando sarà diventato una bella crema morbida, staccate delicatamente la pelle della faraona dal petto e inserite il burro nell’intercapedine tra la pelle e il petto in modo da formare uno strato “cuscinetto” che aiuterà a mantenere il petto morbido durante la cottura.

faraona-ripiena-farcitura

Iniziate con piccole quantità di burro massaggiando in modo da spingerlo verso il collo e pian piano formare lo strato.

Inserite la farcitura che si sarà ormai raffreddata, spingete bene sul fondo in modo che diventi bella compatta, chiudete il buco unendo i lembi di pelle con un paio di stuzzicadenti.

Accendete il forno a 200° C. Fondete 100 g di burro. Ponete la faraona in una pirofila, spennellate con il burro fuso (non tutto), aggiungete le fette di un paio di clementine , spruzzate con del vino rosso, un paio di rametti di rosmarino e rametti di timo, uno spicchio d’aglio schiacciato e riponete la pirofila con la faraona sul ripiano più basso del forno e fatela cuocere per 30 minuti.

Spennellate nuovamente con il burro fuso e spruzzate con il vino rosso e fate cuocere per altri 30 minuti.

faraona-ripiena-preparazione

A questo punto la faraona avrà raggiunto un bel colore dorato, abbassate il forno a 175° C, aggiungete il vino rimasto, un rametto di rosmarino e ancora timo e lasciate cuocere per circa 1 ora, coprendola con un foglio di alluminio, e ogni tanto spennellando con il burro.

Aggiungete il succo di un clementino sulla faraona e fate cuocere ancora circa 20 minuti.

Sfornate, tagliate a fette la parte del petto e servite con una dose generosa di ripieno.

Note

Il ripieno si presta ad essere realizzato con molte varianti a seconda dei gusti personali, le castagne possono essere sostituite da datteri freschi o prugne secche, si può arricchire con la pancetta ed erbe aromatiche, si può profumare con i funghi o il tartufo rendendola sempre più sontuosa

faraona-ripiena-ricetta