di   iFood 11 Aprile 2020
shepherds-pie-interno

La shepherd’s pie è un piatto tipico irlandese conosciuto in tutto il mondo, si tratta di uno spezzatino di agnello, che viene cotto lentamente nella birra scura e ripassato poi in forno con una crosta di patate lesse o purè, era un piatto povero, di riciclo, preparato per consumare gli avanzi della carne e delle verdure.

Questo ricetta si differenzia dalle più conosciute pie anglosassoni, che prevedono sempre l’utilizzo di pasta sfoglia o brisée nella preparazione, per creare uno scrigno dentro il quale vengono fatti cuocere gli ingredienti, che possono essere dolci o salati.

Esistono 3 diverse categorie di pie: gli hand pie sono monoporzioni a forma di mezzaluna o rotondi, che solitamente vengono preparati per i buffet o i pic-nic, i pot pie vengono cotti in forno in apposite cocotte o terrine, utilizzano ingredienti salati che vengono serviti in crosta o con una copertura di purè o patate a fette (come appunto la Sheperd’s Pie), infine, i pie dolci hanno un ripieno contenuto in un guscio di pasta brisée o di biscotti sbriciolati e ricoperto da uno strato meringato.

Il termine Shepherd’s Pie appare nella gastronomia irlandese solamente nel 1877, quando si iniziò ad usarlo per distinguere questo piatto dalle più comuni “cottage pie“, che erano invece preparate con carne di manzo.

Esistono molte varianti di questa ricetta, ma gli ingredienti distintivi che non possono mancare per essere definita una vera shepherd’s pie, o cottage pie, sono la carne rossa macinata, cucinata con un sugo di carne o di cipolle e a volte altre verdure come piselli, sedano o carote, deve poi essere ricoperta da uno strato di purea di patate prima della cottura.

C’è chi aggiunge anche del formaggio grattugiato prima della cottura per amalgamare il tutto.

Viene chiamata cottage pie dal 1791, quando fu introdotta nelle coltivazioni la patata, un alimento utilizzato dalle classi più modeste perché nutriente e decisamente economico, il “cottage” infatti, era l’abitazione dei contadini, mentre il termine shepherd’s pie è in uso dal 1854, veniva usato come sinonimo di cottage pie, a prescindere dal tipo di carne, anche se le differenze erano in realtà sostanziali, lo shepherd’s, era consumato dai poveri, perché preparato con carni economiche, accessibili a tutti, il cottage invece era preparato con carni pregiate, marinate nel vino, un lusso per ricchi insomma.

Una variante di questa preparazione prevede di ricoprire la carne nella pirofila con tanti ciuffetti di purè di patate e farla gratinare poi in forno, è un comfort food a tutti gli effetti.

In Irlanda viene preparato per la ricorrenza della festa nazionale, che cade il 17 marzo, giorno di San Patrizio, patrono d’Irlanda.

shepherds-pie-patate

Tempo di preparazione

20 minuti

Tempo di cottura

90 minuti

Dosi per

6 Persone

Ingredienti

  • 1 kg Agnello la polpa a pezzettini
  • 5/6 cucchiai Farina
  • 1 kg Patate
  • 400 g Pomodorini Ciliegini
  • 500 ml Birra scura
  • 1 Cipolla rossa
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 Costa Di Sedano
  • 1 Carota
  • 1 rametto Rosmarino
  • 2 foglie Alloro
  • 2/3 fiocchetti Burro
  • q.b. Pangrattato
  • q.b. Olio Extravergine D’Oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

Per preparare la ricetta della sheperd’s pie tritate al mixer la carota, il sedano, la cipolla e l’aglio e soffriggeteli in una casseruola con un filo d’olio extra vergine d’oliva

Infarinate la carne d’agnello e unitela al soffritto insieme al rosmarino e all’alloro. Salate, pepate e cuocete per una decina di minuti

shepherds-pie-preparazione

Sfumate con la birra, lasciate evaporare, aggiungete i pomodorini tagliati a metà e continuate la cottura per 45 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo sbollentate le patate, sbucciatele e tagliatele a fette di circa mezzo centimetro di spessore

shepherds-pie-teglia

Trasferite la carne in una pirofila, ricopritela con le patate, aggiungete i fiocchi di burro, il pan grattato, un rametto di rosmarino e fate gratinare in forno per 20 minuti circa, a 200° C

shepherds-pie-ricetta