di Dissapore Dissapore 20 Marzo 2021
tiramisù in bicchiere con granella di nocciole

Il tiramisù alla crema di nocciole nel bicchiere è uno dei moltissimi dessert al cucchiaio che si ispirano al tiramisù e che lo rinnovano con ingredienti originali. Questa versione senza caffè è adatta per i bambini, inoltre, sostituendo il mascarpone con la robiola, è anche un dessert relativamente povero di grassi.

La ricetta originale del tiramisù è difficile da ricostruire, come sappiamo la paternità di questo dolce è contesa tra Veneto e Friuli e, all’interno del Veneto, tra le provincie di Treviso e Venezia; ma anche qualche pasticceria di Roma ne rivendica l’invenzione. Da qualunque zona provenga questo dolce, la sua fortuna è indiscutibile tanto che è uno dei piatti più citati nei ristoranti italiani del mondo, e uno di quelli che contribuisce a creare l’italian sounding assieme a tortellini, parmigiano e prosciutto.

Ogni famiglia ha la sua versione: si gioca soprattutto sui biscotti sostituendo i savoiardi con biscotti secchi, con amaretti e addirittura coi cracker. Si fa gli originali anche con la crema: sostituendo il mascarpone con la ricotta, con lo yogurt o con le panne montate vegan. L’aggiunta di scaglie di cioccolato, oltre al più classico cacao in povere, è un altro must delle varianti del tiramisù.

In questo caso si è voluto strafare, aggiungendo al cioccolato anche la crema di nocciole.

Durata

Tempo di preparazione: 45 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

  • 400 g Robiola freschissima
  • 50 g Granella di Nocciole
  • 6 cucchiai Latte + 1 per ammorbidire la crema
  • 4 biscotti Savoiardi
  • 2 cucchiai Crema spalmabile alla nocciola
  • 2 cucchiai Cioccolato al latte in scagliette
  • 1 cucchiaio Zucchero A Velo
  • alcune Gocce Estratto Di Vaniglia

Preparazione

3 bicchieri con savoiardi sbriciolati sul fondo e latte versato sopra

Per preparare la ricetta del tiramisù alla crema di nocciole nel bicchiere, per prima cosa spezzettate in quattro bicchieri a calice i savoiardi distribuendoli sulla base, irrorandoli poi con il latte fresco.

In una ciotola mettete 200 g di robiola con lo zucchero a velo, aggiungete qualche goccia di estratto di vaniglia e amalgamate fino a formare una crema morbida e densa.

cucchiaio che mette la crema di robiola alla vaniglia sui savoiardi

mano che mette la granella di nocciola sulla crema

Distribuitela, cercando di livellarla il meglio possibile, nei 4 bicchieri sopra ai savoiardi, spolverizzando successivamente con un po’ di granella di nocciole.

In un’altra ciotola versate i restanti 200 g di robiola e aggiungete la crema alla nocciola, amalgamando sempre con vigore fino a formare una crema, che ammorbidirete, sempre mescolando, aggiungendo il cucchiaio di latte.

Con questa crema ottenuta, create un secondo strato nei bicchieri, distribuendola bene sopra quella alla vaniglia e alla granella che avrete spolverizzato in precedenza.

Finite il dessert con un’ulteriore dose di granella di nocciole, un pizzico di scagliette di cioccolato al latte e mettete in frigo per almeno mezz’oretta.

tre bicchieri di tiramisù con un cucchiaio che li completa con la granella di nocciole

Estraete i bicchieri dal frigo qualche minuto prima di portare in tavola.

1