Torta al caffè senza cottura, la ricetta

La torta al caffè senza cottura, è un dolce cremoso e goloso che ricorda vagante quel gelato servito in una coppa marrone tanto famoso e tanto caro ai “nonni“. La base è croccante e burrosa grazie alla presenza dei biscotti e la farcia è ricca e golosa.

E’ una torta facile da fare e perfetta da servire come dessert a fine pasto oppure come merenda ora che le giornate cominciano ad essere più soleggiate e calde, inoltre non necessita di cottura, il che la rende un  jolly perfetto se avete poco tempo per stare ai fornelli in cucina o semplicemente il forno occupato!

La crema della torta al caffè senza cottura, si prepara in pochi minuti e il mix di mascarpone e Philadelphia regala un tocco davvero delicato e irresistibile. Per avere un gusto di caffè più intenso, basta aggiungere qualche cucchiaino di caffè solubile a quello classico espresso.ù

torta-caffè-taglio

Tempo di preparazione

20 minuti

Tempo di riposo

6 ore

Dosi per

8 persone

Ingredienti

  • 200 g Biscotti tipo digestive
  • 100 g Burro
  • 250 g Mascarpone
  • 80 g Philadelpia
  • 100 g Zucchero
  • 350 g Panna Montata già zuccherata
  • 2 tazzine Caffè amaro
  • 2 cucchiaini Caffè solubile
  • 8 g Gelatina in fogli

Preparazione

Per preparare la torta al caffè senza cottura, tritate i biscotti con un mixer e fondete il burro. Mescolate le briciole di biscotti con il burro. Per sformare facilmente il dolce, potete rivestire il fondo della tortiera con la carta forno. Oppure potete poggiare il cerchio apribile della tortiera, direttamente sul piatto da portata del dolce.

Versate il composto di briciole e burro sul fondo della vostra tortiera e compattate bene con il dorso di un cucchiaio. Mettete in frigo a raffermare per almeno 20 minuti.

torta-caffè-base

Nel frattempo preparate la crema. Mettete i fogli di gelatina a bagno nell’acqua fredda. Con le fruste elettriche, lavorate il mascarpone con la Philadelphia e lo zucchero. Scaldate il caffè e unitevi il caffè solubile. Strizzate i fogli di gelatina e sciogliete nel caffè caldo. Unite il caffè con la gelatina sciolta al composto di mascarpone, poco alla volta, mescolando con cura dopo ogni aggiunta.

Montate la panna e unite anche questa al composto di mascarpone e caffè, mescolando delicatamente, dal basso verso l’alto. Versate la crema ottenuta sulla base di biscotti fredda. Livellate la superficie e coprite con della pellicola, senza toccare la crema. Mettete in frigo a rassodare per almeno 6 ore.

torta-caffè-farcitura

Prima di servire, passate delicatamente un coltello oppure una spatola lungo tutto il bordo del cerchio apribile. Staccate piano piano. Rifilate i bordi se necessario, usando la lama di un coltello piatto. Servite fredda.

torta-caffè-fetta

iFood   iFood

12 Marzo 2019

commenti (7)

Accedi / Registrati e lascia un commento

    1. Giulia Antonini Giulia Antonini ha detto:

      2 tazzine di caffè amaro

  1. Avatar Orval87 ha detto:

    Che senso ha fare una torta casalinga partendo da una base di biscotti industriali, un formaggio industriale di scarso pregio come il philadelphia, caffè solubile…tanta fatica per cosa? Tanto vale comprare una torta già pronta al supermercato.

  2. Avatar Daniele ha detto:

    E’ un post sponsorizzato?
    Galbani, Nescafè, Paneangeli, ecc…

  3. Avatar ROSGALUS ha detto:

    Gli ingredienti non sono “entusiasmanti” e non penso che il risultato finale sia memorabile.

    La fattura di questa (torta ? ) mi fa pensare a quei giochi che fanno i bambini dell’asilo che – con l’aiuto delle maestre – si improvvisano nel ruolo di cuochi o chef.

    Forse è questa la finalità che si dovrebbe perseguire per una roba del genere !

  4. Uhu…ok, magari è una sorta di post “marchetta” ma lo salvo per due ragioni; la prima (motivazione sentimentale) è che questa ricetta mi ricorda, pur con altra aromatizzazione (limone e kiwi) la “philadelpia torte” che mi preparava, ormai 30 anni fa, la mia morosa dell’epoca, tedesca, che me la preparava ogni qual volta l’andavo a trovare.
    La seconda (motivazione pratica) è che – se proprio gli ingredienti industriali vi sono così invisi – c’è una semplice (per voi) soluzione:

    Ingredienti (versione pro)

    200 g Biscotti fatti in casa
    100 g Burro di malga
    250 g Mascarpone del malgaro di cui sopra
    80 g Formaggio fresco cremoso…indovinate di chi? Esatto!!!
    100 g Zucchero di canna da piccolo produttore artigianale
    350 g Panna (il tuo amico malgaro…sempre lui) montata e già zuccherata (col solito zucchero artigianale)
    2 tazzine Caffè amaro (kopi luwak ovviamente…o almeno, per i meno abbienti, un caffé artigianale di piccolo torrefattore…consiglio un sidamo, dai sentori naturali di gelsomino)
    2 cucchiaini Caffè solubile (eh no…questo proprio non ci va, davvero)
    8 g Gelatina in fogli o altro addensante naturale attivato a freddo (quindi attenzione, no alla farina di carrube che usate per il gelato perché si attiva sopra gli 80 gradi celsius e quindi addio alla torta “senza cottura”)

    Buon appetito!

  5. Avatar egs ha detto:

    Nel mio piccolo mi sembra una ricetta semplice ma interessante.