Torta al cioccolato con castagne: tutti i dolci che vale la pena preparare

Torte al cioccolato: vale la pena vivere per certe cose. E niente al mondo è paragonabile alla mia irritazione quando il frigo ne è sprovvisto.

Ma l’unica torta al cioccolato che ha il potere di scacciare l’umore nero all’istante non è la prima torta al cioccolato che capita.

[Tutte le torte al cioccolato che vale la pena preparare]

Oggi nel nuovo episodio di “Tutti i dolci che vale la pena preparare” propongo di riempirvi la bocca con un dolce confortante, che per consistenza ricorda la torta Tenerina –umida e avvolgente– in cui il sapore del cioccolato è reso ancora più gustoso dal tocco autunnale delle castagne, sia sotto forma di farina che tritate.

[Tutti i dolci che vale la pena preparare]

Attenzione all’effetto “spazzolo tutto in un colpo solo”: a incoraggiarlo provvede la panna montata abbondantemente stesa sulla superficie della torta.

Torta al cioccolato con castagne

Ingredienti:

– 115 grammi di cioccolato (al max con 64% di cacao)
– 110 grammi di burro
– 4 uova grandi
– 100 grammi di zucchero più 2 cucchiai per la guarnizione
– un pizzico di sale
– una punta di cucchiaino di cremor tartaro (o un paio di gocce di limone, per montare meglio gli albumi)
– 55 grammi di farina di castagne
– 85 grammi di castagne cotte tritate (anche in scatola o sottovuoto)
– 250 ml di panna
– Riccioli di cioccolato o polvere di cacao, per guarnire

Preparazione:

Scaldate il forno a 190°C, statico.

A bagnomaria, oppure nel microonde, sciogliete il cioccolato e il burro insieme, dentro una terrina, fino a quando il cioccolato è quasi del tutto sciolto, ma non completamente.

Togliete dal fuoco, o dal forno, e finite di sciogliere il cioccolato a mano, girando. In questo modo avrete evitato di surriscaldare troppo il cioccolato, facendolo diventare amaro.

Tenete da parte.

In una terrina sbattete i tuorli con metà dello zucchero (50 grammi) e il sale, fino a quando avrete un composto gonfio, denso, spumoso e le uova saranno schiarite. Mescolatevi il cioccolato sciolto, fatto intiepidire, e tenete da parte.

In una ciotola pulita, montate gli albumi con un pizzico di cremar tartaro (o qualche goccia di limone), fino a farli diventare gonfi e sodi. Quando sono montati per più di metà, aggiungete i 50 grammi restanti di zucchero, e finite di montare a neve, senza eccedere per non far granire il tutto.

Nella ciotola con i tuorli montati e il cioccolato fuso, aggiungete la farina di castagne e le castagne tritate, poi stemperate con un quarto degli albumi montati per uniformare i composti.

[Castagne e marroni: sapete quante sono le Dop e Igp italiane?]

[Crêpe alle castagne: la ricetta perfetta]

Unite in due volte gli albumi rimanenti, mescolando dall’alto in basso per non smontare il composto.

Rovesciate l’impasto in uno stampo rotondo da 20 cm. di diametro, non imburrato, livellando la superficie con una spatola se necessario.

Infornate e cuocete per circa 25-30 minuti, fino a quando uno stuzzicadenti inserito nel centro del dolce non uscirà pulito.

Togliete dal forno e mettete lo stampo a raffreddare su una gratella. Il dolce potrebbe sgonfiarsi e creparsi in superficie: è normale, è l’effetto degli albumi a neve.

Quando la torta è raffreddata, passate un coltello tra il dolce e i bordi dello stampo, poi sformatelo e mettetelo su un piatto da portata. La torta può essere conservata a temperatura ambiente per un massimo di tre giorni.

Al momento di servire, montate la panna con due cucchiai di zucchero e spalmatela sopra la torta con una spatola. Cospargete con polvere di cacao o riccioli di cioccolato.

Anna Silveri

20 ottobre 2018

commenti (2)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Orval87 ha detto:

    “85 grammi di castagne cotte tritate (anche in scatola o sottovuoto)” la qualità proprio 😀
    Poi con questa quantità e gli altri ingredienti, si sentirà davvero poco la castagna. Per me, se si vuole un dolce che senta davvero di castagne, non c’è nulla di meglio del buon vecchio castagnaccio, ancora meglio se accompagnato con ricotta fresca e miele di castagno.

    1. Dani ha detto:

      Infatti il titolo recita “torta al cioccolato con castagne”

«