Un’insolita torta fredda al limone: tutti i dolci che vale la pena preparare

Insolita sì, ma una torta veloce da preparare, che di questi tempi è già una buona notizia.

La base di una cheesecake, però realizzata con i cracker –salati, per giunta– al posto dei tradizionali biscotti (okay, se non ve la sentite potete usare i Digestive, salati sì ma al punto giusto), sulla quale farete svettare una crema al limone profumata, con sopra una nuvola di panna fresca.

Così l’ha pensata Bill Smith, chef innamorato della cucina sudista –sud degli Stati Uniti ovviamente– ricordando un dolce che aveva assaggiato da bambino a New York, e che lo aveva ammaliato. Come farà con voi portando un tocco di dolcezza con poco sbattimento. Non è un caso se l’abbiamo scelta per il nuovo episodio di “Tutti i dolci che vale la pena preparare“.

[Tutti i dolci che vale la pena preparare: la serie]

[Tiramisù al limone: tutti i dolci che vale la pena preparare]

[Caprese al limone: tutti i dolci che vale la pena preparare]

[Cheesecake: i biscotti tipo Digestive]

Nota tecnica: è necessario preparare la torta in anticipo rispetto a quando la servirete, per farla raffreddare bene in frigo. Meglio ancora se la preparate il giorno prima.

Un’insolita torta fredda al limone

Ingredienti per la base:

– 200 gr. di biscotti tipo Digestive o crackers salati
– 60 gr. di zucchero
– 115 gr. di burro a temperatura ambiente

Ingredienti per il ripieno:

– 4 tuorli
– una lattina di latte condensato (396 grammi)
– 120 ml. di succo di lime o limone, o un mix dei due
– un pizzico di sale

Per decorare:

– 250 ml. di panna montata
– 30 gr. di zucchero
– scorze di limone o lime grattugiate

Preparazione:

Per il guscio:

Riscaldare il forno a 180°C.

In un robot da cucina sbriciolate i cracker o i biscotti tipo Digestive fino a ridurli in polvere. Aggiungete lo zucchero e il burro morbido a pezzetti.

Azionate ancora il robot fino a quando il burro e lo zucchero non sono incorporati; potete anche fare a mano questa operazione.

Rivestite con questo impasto una tortiera, se possibile apribile, di circa 22 cm. di diametro, facendo aderire l’impasto anche sui bordi. Mettete in frigo per 15 minuti, poi in forno per circa 12-15 minuti, finché la base diventa leggermente dorata.

Per la crema:

Mentre il guscio si sta raffreddando, mescolate in una ciotola i tuorli nel latte condensato, inserite il succo di limone e il sale, facendo in modo di amalgamarli bene.

Mettete la crema nel guscio dei biscotti e cuocete per circa 14-16 minuti, sfornate, lasciate intiepidire a temperatura ambiente e mettete in frigo per 4 ore minimo (meglio se per tutta la notte).

Al momento di servire mettete sulla superficie la panna, montata in precedenza (ma non troppo) con lo zucchero, e decorate con scorzette di limone e lime e, se vi piace, qualche granello di sale.

Cinzia Alfè Cinzia Alfè

4 agosto 2018

commenti (4)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. magnetimayo ha detto:

    Mi chiedo se l’utilizzo dei cracker non sia frutto di un misunderstanding dell’utilizzo effettivo dei so-called “graham crackers” americani, che assomigliano effettivamente molto più ai Digestive britannici che ai nostri cracker.
    Ad ogni modo sembra buona e credo che proverò anche coi Misura integrali, metti che 🙂

    1. Cinzia Alfè Cinzia Alfè ha detto:

      No, Anna, anche io lo avevo pensato, ma ho verificato che quelli indicati per questa torta sono proprio i crackers come li conosciamo anche noi. Per questo è una torta “particolare”.:-) Grazie cmq per l’attenzione. Cinzia

  2. Marinella Barbieri ha detto:

    L’ho preparata per la cena di compleanno di mia figlia.
    Ospiti adulti.
    La torta è una vera delizia..
    Complimenti .
    Da provare assolutamente e fa fare e rifare.

    1. Cinzia Alfè Cinzia Alfè ha detto:

      Grazie Marinella, sono contenta che vi sia piaciuta!:-))

«