flip flop al caffè

Voi che vi lamentate per l’uso frequente di vassoietti freddi e spigolosi, barattoli hipster, lastre d’ardesia e blocchi di roccia (per non parlare di certi impiattamenti) da parte degli chef di casa nostra.

Voi, sì, leggete qui.

Vi ricordate quel noioso rimbrotto estivo con cui i nostri genitori ci mettevano in guardia quando eravamo bambini? “Scordati di entrare in macchina se prima non togli la sabbia dalle infradito“.

Bene, grazie a un dolce presente nel menu di Falco – un ristorante piuttosto esclusivo di Lipsia, in Germania, che ha ben due stelle Michelin (e dunque stando al gergo della celebre guida francese “merita una deviazione“) potete finalmente rivivere quel dolce (!?) ricordo d’infanzia.

Una foodblogger tedesca, Elizabeth Auerbach, presumibilmente inorridita, ha trovato la prova provata sulle pagine di una rivista di cucina tedesca che, senza nascondere un po’ d’imbarazzo per l’idea di piazzare in una flip-flop dallo stile hawaiano del caffè misto a cioccolato, tutto ricoperto da un sorbetto al lampone, ha commentato sarcastica:

“E’ il piatto di un ristorante due stelle Michelin, non la decorazione di un negozietto che vende accessori estivi.”

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento