di Valentina Dirindin 28 Dicembre 2019
gucci osteria da massimo bottura firenze

Quanti e quali sono nel 2020 i ristoranti stellati di Firenze e provincia? Se in totale la Toscana conta 40 ristoranti stellati, nel Capoluogo e nel suo territorio si contano in totale dodici cucine premiate Guida Michelin: un tre stelle***, e undici stellati *.

Il bilancio fiorentino, rispetto alla Guida Michelin 2019, è presto fatto: tre nuovi monostellati rispetto al 2019 e uno stellato in meno (il Winter Garden by Caino).

Dunque, ecco quali sono i ristoranti stellati di Firenze e provincia, per quale cucina si distinguono è qual è lo chef alla guida della brigata. Poi, vi diciamo i prezzi dei menu degustazione (aggiornati) e tutto quel che vi serve sapere per decidere se andarci.

Firenze: ristoranti 3 stelle Michelin ***

Enoteca Pinchiorri

via Ghibellina 87, Firenze

Enoteca Pinchiorri

Uno dei pilastri del fine dining italiano, allora come oggi: non ha bisogno di grandi presentazioni uno degli stellati storici del Bel Paese, nato dal fortunato connubio italo francese tra Giorgio Pinchiorri e Annie Féolde, la premier dame dell’enogastronomia fiorentina. Una stella dal 1982 e tre stelle continuative dal 2004 a oggi omaggiano una cucina elegante, che restituisce fascino al classico, e che ama strizzare l’occhio con una selezione di piatti anche la Francia, patria della padrona di casa. Se si chiama “Enoteca” è perché la sua carta dei vini è una delle più amate d’Italia, un vero compendio del bere bene internazionale che gli appassionati vengono qui in pellegrinaggio a contemplare.

Prezzi: menu degustazione in sette portate a 275 euro, menu “Contemporaneo” 290 euro.

Info: 055 242757 | www.enotecapinchiorri.it | chiuso domenica e lunedì

Firenze: ristoranti 1 stella Michelin*

Borgo San Jacopo

Borgo San Jacopo 62, Firenze

Borgo San Jacopo ristorante firenze

Affacciato sulle rive dell’Arno (con una serie di romanticissimi tavolini all’aperto lungo il fiume), questo ristorante dalla grande vocazione internazionale (come si addice a una città come Firenze) offre un panorama memorabile sul Ponte Vecchio. Lo chef toscano Claudio Mengoni guida questa cucina all’interno dell’albergo di proprietà della famiglia Ferragamo, dopo essere cresciuto (tra gli altri) all’Enoteca Pinchiorri. La sua è una proposta di territorio, con rivisitazioni di prodotti e ricette tipicamente regionali. Al suo fianco la restaurant manager Claudia Rosati e il sommelier Salvatore Biscotti.

Prezzi: menu degustazione in sette portate a 150 euro.

Info: 055 281661 | www.lungarnocollection.com

Gucci Osteria da Massimo Bottura

Piazza della Signoria 10, Firenze

gucci osteria da massimo bottura firenze

Una chef messicana (Karime Lopez Moreno Tagle) guidata a distanza da uno degli chef migliori del mondo, Massimo Bottura. Il tutto, all’interno di una location incredibile, il museo dedicato all’arte della moda costruito dalla maison Gucci in piazza della Signoria a Firenze. Vi sembrano ingredienti sufficienti per prendere una stella Michelin? Per gli ispettori della guida, che hanno premiato la Gucci Osteria proprio per l’edizione 2020, a un anno e mezzo dalla sua apertura, sì.

Informazioni: 055 75927038 | www.gucci.com

Il Palagio

Borgo Pinti 99, Firenze

il palagio firenze

Come è naturale che sia in una delle città più turistiche d’Italia, un altro ristorante stellato fiorentino è collocato all’interno di un resort internazionale. Si tratta de Il Palagio, ristorante del Four Season di firenze, nel bellissimo Palazzo della Gherardesca, edificio del Quattrocento che fa parte del patrimonio artistico internazionale.

Al ristorante gastronomico guidato da Vito Mollica si è di recente aggiunto nel complesso anche un “Asian Gastrobar”, il Magnolia, guidato dallo chef giapponese Haruo Ichikawa, che va a completare l’offerta (che nella stagione estiva comprende anche la trattoria en plen air “Al Fresco”). Tanta italianità nel menu (con piatti cardine come i cavatelli cacio e pepe con calamari e gamberi rossi), in una proposta che tenta di offrire ai turisti di alto livello tutto il meglio della cucina e dei prodotti nazionali.

Prezzi: menu degustazione in cinque portate 145 euro, menu vegetariano in cinque portate 135 euro.

Info: 055 26261 | www.ilpalagioristorante.it

La Bottega del Buon Caffè

Lungarno Benvenuto Cellini 69/r, Firenze

La Bottega del Buon Caffè firenze

La Bottega del Buon Caffè è un ristorante moderno e giovane, con una cucina fatta di ricerca e con uno sguardo rivolto al futuro. Questo, tra le altre cose, significa prestare grande attenzione alle materie prime locali e alla tradizione regionale, e che fa uso di ingredienti freschi che arrivano dall’orto privato del ristorante, in una proposta prevalentemente biologica e biodinamica che vuole essere “dalla natura al piatto”. Una carta vini con oltre mille etichette (non a caso si può anche cenare nella dining room privata per un massimo di otto persone, completamente circondati dalle bottiglie) e un’atmosfera elegante ma non troppo formale.

Prezzi: menu degustazione “La selezione dello chef” 135 euro, menu degustazione “Vegetariano”130 euro.

Info: 055 55 35 677 | www.borgointhecity.com | chiuso la domenica

La Leggenda dei Frati

Costa S. Giorgio 6/a, Firenze

la leggenda dei frati

La Leggenda dei Frati prende il suo nome da una storia legata all’abbazia di Abbadia Isola a Siena, dove “una lontana notte di luglio, tre frati raccolsero i migliori germogli del loro orto ed i migliori frutti delle loro vigne e prepararono nella grande cucina un pranzo fatto con i migliori tesori della loro terra, e ne mangiarono e ne bevvero cosi tanto che iniziarono a cantare e ballare senza sosta fino a notte fonda. Gli altri fratelli, non riuscendo né a dormire né a fermarli, decisero di chiuderli nella stanza più alta della torre dell’Abbazia, ma i tre non si fermarono mai e andarono avanti a ballare e cantare per giorni e notti intere. Ancora oggi, nell’antico convento, il giorno 11 luglio, come allora, è possibile sentire gli echi schiamazzanti dei tre frati fantasma ancora inebriati dai frutti della loro terra: erbe, olio, pane e Vino”.

In quella che un tempo era la scuderia dell’antica dimora si continua questa tradizione di godimento enogastronomico. Dal bellissimo giardino di Villa Baldini, Filippo Saporito e Ombretta Giovannini propongono una cucina vera, calorosa, fatta di materie prime locali e grande cura dei dettagli, con tanti prodotti realizzati artigianalmente, dai cotechini ai panettoni, dal pane alla pasta.

Prezzi: menu degustazione “Per noi classici” in cinque portate 115 euro, menu degustazione “La via di mezzo” in sette portate 130 euro, “Gran menu dei frati” in nove portate 145 euro.

Info: 055 068 0545 | www.laleggendadeifrati.it | chiuso il lunedì

La Tenda Rossa

Piazza del Monumento 9, Cerbaia (FI)

La Tenda Rossa ristorante firenze

New entry della Guida Michelin 2019, La Tenda Rossa è un ristorante moderno, smart, che però propone una cucina di solida tradizione, con particolare attenzione per la cacciagione, ad esempio, su cui la cultura toscana ha tanto da dire. A guadagnare la stella Michelin, dopo anni di lavoro in cucina tramandato di generazione in generazione, sono state le tre cugine Barbara, Cristiana e Natascia in sala e Maria Probst e Cristian Santandrea in cucina.

Prezzi: Menu degustazione in 9/10 piccole portate 105 euro

Info: 055 826132 | www.latendarossa.it | chiuso la domenica

La Torre

Str. Spicciano 7, Tavarnelle Val di Pesa (FI)

ristorante La Torre

Lo chef Giovanni Luca Di Pirro coltiva gran parte di ciò che cucina nel suo orto organico, e quel che non fa in prima persona compra da piccole realtà locali: la sua è infatti una cucina di ispirazione tradizionale e locale, con tanti fornitori della zona, e un menu che si ispira a ciò che regala la terra stagione dopo stagione. Una sala sontuosa in una tenuta nelle campagne toscane, così come piace ai turisti che raggiungono queste zone alla ricerca di un po’ di romanticismo italiano. Una Il ristorante si trova all’interno dell’esclusivo resort Como Castello del Nero, che propone un’accoglienza esclusiva in una perfetta atmosfera chiantigiana.

Prezzi: menu degustazione in quattro portate 110 euro, menu degustazione in cinque portate 130 euro, menu vegetariano in quattro portate 90 euro.

Info: 055 806470 | www.comohotels.com

Osteria di Passignano

Str. di Badia 33, Badia a Passignano (FI)

Un ristorante storico della regione, e in perfetto stile toscano. Qui, tra i vigneti dove si produce il Chianti Classico Riserva Badia a Passignano, quasi vent’anni fa, la famiglia Antinori aprì il suo ristorante. Non in un luogo qualunque, ma nella tenuta di Badia a Passignano, antico monastero risalente al 395. Definire Osteria un posto del genere, ne converrete, è certamente riduttivo, anche se le bellissime volte di mattoni regalano da sole quel senso di calore tipico dei ristoranti di campagna d’un tempo. E anche il menu vuole riportare in tavola (seppur in una tavola elegantissima) i sapori semplici di un tempo, cominciando con il Pane, burro e acciughe e proseguendo con trippa e lingua di vitello. Dopo la cena, è obbligatoria una visita alle antiche cantine, dove riposa il vino in circa 2000 barriques.

Prezzi: Menu degustazione in cinque portate 90 euro

Info: 055 807 1278 | www.osteriadipassignano.com | chiuso la domenica

Ora d’aria

Via dei Georgofili 11/r, Firenze

ristorante Ora d'Aria Firenze

Il ristorante deve il suo nome particolare alla vicinanza con il vecchio carcere fiorentino, quelle Murate il cui cortile spesso negli anni è stato usato come luogo di ritrovo dei giovani fiorentini, ma anche al suo intento di offrire agli ospiti una pausa rilassante e piacevole, un momento di distacco dallo scorrere frenetico degli impegni quotidiani. L’ora d’aria è un ristorante giovane, moderno, toscano, guidato da Marco Stabile, promessa mantenuta dell’alta cucina italiana. Piatti divertenti, creativi, colorati, di sostanza, ma anche un profondo rispetto della cucina locale, con piatti come “ultrapappa”, un’evoluzione della tradizionale pappa al pomodoro.

Prezzi: Menu degustazione in due portate 60 euro, Menu degustazione in tre portate 80 euro, Menu degustazione “L’ora stabile” di undici portate con libro incluso (un libro ogni due persone) 150 euro.

Info: 055 200 1699 | www.oradariaristorante.com | chiuso la domenica

Santa Elisabetta

Piazza Sant’Elisabetta 3, Firenze

Al primo piano dell’Hotel 4 stelle Brunelleschi si trova questo lussuoso ristorante con vista su un affascinante scorcio della città dall’incantevole Torre bizantina della Pagliazza. In questo neostellato Michelin lo chef Rocco de Santis propone una cucina spesso coraggiosa, interessante, fatta di grandi classici italiani (dagli spaghetti ai capelletti) ma con divagazioni curiose qua e là in giro per l’Italia.

Prezzi: menu degustazione “Chef Experience” 179 euro, menu degustazione “In-contaminazioni 149 euro, menu degustazione “Tracce di innovazione” 124 euro.

Informazioni: 055 273 7607 | www.hotelbrunelleschi.it | chiuso la domenica e il lunedì

Virtuoso-Tenuta le Tre Virtù

Località Lucigliano, 13, Scarperia e San Piero (FI)

Un bellissimo e rilassante resort nel Mugello, costruito in una residenza d’epoca, ospita questo nuovo stellato Michelin 2020. Qui lo chef Antonello Sardi propone una cucina che reinterpreta i piatti della tradizione culinaria toscana, con ingredienti selezionati, materie prime provenienti dall’orto della tenuta e una proposta che punta tutto sulla genuinità dei sapori.

Prezzi: 100 euro.

Informazioni: 055 076 3619 | https://tenutaletrevirtu.it | chiuso domenica