di Nunzia Clemente 27 Ottobre 2015
Salumeria Upnea, Napoli

Un vicariello poco illuminato che si snoda da Via Benedetto Croce alla Basilica di San Giovanni Maggiore, a Napoli. E voi, su una strada poco battuta come questa, avreste immaginato di trovare un posto che induce in tentazione come Upnea? Io no. Upnea, o meglio, Salumeria Upnea la troviamo a metà vicariello, tra un vascio che sobbolle di cucina etnica e i sempiterni panni stesi dell’immaginario collettivo napoletano. Messa lì quasi per caso, ma a ben guardare, caso non è.

Perché Salumeria? “Perchè la Salumeria era il solo posto dove da giovane potevo mangiare“, spiega ridendo Gigi, uno dei fondatori dell’associazione Upnea e di questa realtà non solo ristorativa, ma anche culturale.

Varcata la soglia, ci ritroviamo in un ampio locale lungo dalle pareti di tufo, pietra caratteristica della realtà napoletana. Quasi un sotterraneo, arredamento sul genere post industriale con richiami in legno e allo stile liberty, una fuga dalla città restando tuttavia metropoli.

Moderno nell’antico, la Napoli che non dimentica il suo passato greco.

Salumeria Upnea

salumeria upnea

Tavoli vicini, nonostante la sala sia ampia:si innesca l’effetto-casa e, più importante, il meccanismo social food, che a Napoli riesce sempre molto bene.

Upnea ha uno slogan: Così si fa! Un accussì se fa!, perchè questi ragazzi hanno una voglia matta di voler dire la loro.

Un reparto caseario di tutto rispetto gioca la sua parte: mozzarella del mini caseificio Costanzo di Lusciano (CE), sia classica che fumé, una bella novità dalla scorza affumicata e dal cuore morbido. Salumi di maialino nero casertano: presenti in menu abbiamo prosciutti, capicolli e mortadelle dal sapore selvatico e poco consueto. Verdure solo di stagione, che si trasformano quotidianamente in zuppe e contorni tipici partenopei.

La carta dei vini parla campano e biologico. Un rosso della casa, Aglianico Bio Tenuta Scuotto, giovane e dal bouquet fortemente floreale, rinforza l’appetito e la voglia di fare. Forse è questo il segreto dei giovani di Upnea, perchè la realtà non è solo quella che si vede.

salumeria upnea

salumeria upnea

salumeria upnea

Upnea non è solo luogo. E’ corsi di fotografia, associazionismo, ricerca continua, selezione. Upnea smuove un quartiere, accoglie i bambini nei pomeriggi senza scuola. Forse è per questo che quelle pareti vibrano di vita.

Mi piace pensare che Napoli possa cambiare anche da queste cose qui. Dall’integrazione del cibo con la cultura, di una salumeria che non chiude le porte al mondo, anzi: entrate, assaggiate e, se volete, impariamo qualcosa insieme. Cambiamo il mondo, o almeno cambiamo questo vicolo. I ragazzi di UpNea ci provano. Così si fa!

Salumeria UpNea
Via San Giovanni Pignatelli
Napoli