Piano 35 di Torino: arriva lo chef Marco Sacco

Al Piano 35 di Torino, il ristorante più alto d’Italia, arriva lo chef Marco Sacco, due stelle Michelin al Piccolo Lago

Sarà Marco Sacco a guidare da settembre Piano 35, il ristorante “più alto d’Italia”, all’ultimo piano del grattacielo Intesa San Paolo a Torino, portando la sua idea di ristorazione e di cucina.

Lo chef prende il posto di Ivan Milani, che aveva lasciato la conduzione del ristorante nella primavera dello scorso anno, e di Fabio Macrì, che ne aveva preso il posto.

[Piccolo Lago: nella barchetta gourmet con il picnic di Marco Sacco]

[Perché Ivan Milani non è più lo chef di Piano 35, il ristorante più alto d’Italia]

[Piano 35: siamo stati nel ristorante più alto d’Italia]

Marco Sacco, due stelle Michelin, è già patron del Piccolo Lago di Verbania, così descritto nell’edizione 2018 della guida Michelin: “I migliori prodotti esaltati dalla competenza e dall’ispirazione di uno chef di talento che « firma » con la sua squadra piatti eterei ed evocatori, talvolta molto originali“.

Al Piano 35, Sacco porterà una cucina piemontese contaminata da influenze francesi, frutto dell’esperienza e delle interazioni con chef di fama come Roger Vergè o i fratelli Rimbault, con cui Sacco ha collaborato in passato.

Piano 35 riaprirà al pubblico il 17 settembre.

[Crediti: Mole24]

Cinzia Alfè Cinzia Alfè

31 Agosto 2018

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento