di Valentina Dirindin 29 Agosto 2016
cornetti, gelato

Siamo nell’epoca dei gelati artigianali, eppure quelli confezionati non perdono un colpo. Soprattutto d’estate, soprattutto sulle spiagge e soprattutto i grandi classici.

Sono lì da decenni, immutati, e rinnovano ogni stagione il loro successo. A esser sinceri, non conosciamo tanti prodotti da grande distribuzione che possano vantare qualcosa di simile.

E se di grandi classici parliamo, il re dei gelati estivi di sempre è lui, signore e signori: il cornetto.

Semplice, tendenzialmente panna e cioccolato, sono poche le varianti di gusto che hanno davvero conquistato il cuore del grande pubblico. Qualcuna la trovate qui, insieme ai più celebri tra i cornetti tradizionali.

Per la Prova d’assaggio di Dissapore abbiamo selezionato sette cornetti gelato tra i più diffusi nei supermercati.

CONTENDENTI

Cornetto Classico – Algida
Cono panna cioccolato – Carrefour
Maxicono black & white – Motta
Mini vortici – Antica gelateria del corso
Cono cioccolato e nocciola – Milka
Cinque Stelle Croccantino – Sammontana
Cono alla panna – Esselunga

CRITERI DI GIUDIZIO

cornetti gelati

Aspetto visivo
Packaging
Ingredienti
Analisi Gustativa

Il test si è svolto alla cieca, assaggiando i cornetti appena tirati fuori dal congelatore.

#7 Cono panna cioccolato – Carrefour (E)

Cono panna cioccolato CarrefourCono panna cioccolato Carrefour

Giudizio: un cornetto che non ci ha convinto, che abbiamo trovato eccessivamente dolce e con una cialda che avremmo voluto più consistente.
Packaging: semplice, non particolarmente invitante. L’immagine del prodotto corrisponde in modo soddisfacente alla realtà.
Ingredienti: 34 % di gelato alla panna e 34 % al cioccolato. Contiene emulsionanti, addensanti e olio di palma.
Analisi gustativa: la panna ci sembra troppo vanigliata, anche se non troviamo traccia di vaniglia negli ingredienti se non un generico “aromi”. La cialda è l’elemento che ha penalizzato maggiormente il prodotto: ci è parsa la peggiore tra i contendenti, poco croccante e un po’ gommosa.
Prezzo: 2,99 €
In breve: più biscotto, meno zucchero

VOTO: 5

#6 Cinque Stelle Croccantino – Sammontana (G)

Cinque Stelle Croccantino SammontanaCinque Stelle Croccantino Sammontana

Giudizio: ok, che fosse dolce potevamo anche immaginarcelo. Ma personalmente abbiamo fatto fatica a finirlo.
Packaging: classico, riconoscibile, indubbiamente accattivante. L’immagine del prodotto è più innaturale rispetto a quella di altri contendenti.
Ingredienti: troviamo la lista degli ingredienti un po’ disordinata, e non riusciamo chiaramente a distinguere gli ingredienti del gelato alla vaniglia. Contiene stabilizzanti, coloranti e aromi.
Analisi gustativa: il gusto del caramello è preponderante e persistente e rende questo cornetto uno dei più dolci al palato.
Prezzo: 3,29 €
In breve: caramello o croccantino?

VOTO: 5 ½

#5 Maxicono black & white – Motta (F)

Maxicono black & white MottaMaxicono black & white Motta

Giudizio: un gelato che fa parte di una famiglia di prodotti che, in generale, troviamo molto gustosi (vogliamo parlare del Maxibon?), ma che in realtà non ci ha conquistato. Da notare che è uno dei cornetti più pesanti fra i contendenti (81 gr), con però un apporto calorico singolo inferiore agli altri (211 kcal per cornetto).
Packaging: strizza l’occhio ai giovani, con una grafica molto colorata dove tutte le informazioni sono urlate.
Ingredienti: il secondo ingrediente, dopo il latte, è l’acqua. Contiene addensanti e aromi.
Analisi gustativa: la crema ha un netto sapore zuccherino, ma nel complesso ha un gusto un po’ deludente. Anche la cialda, a maglie larghe, ce la saremmo aspettata decisamente più spessa e croccante.
Prezzo: 3,49 €
In breve: Troppo fumo e poco arrosto

VOTO: 6

#4 Cono cioccolato e nocciola – Milka (C)

Cono cioccolato e nocciola Cono cioccolato e nocciola Milka

Giudizio: sicuramente è l’outsider dei contendenti. Un cornetto diverso dal solito, decisamente per golosi. Noi l’abbiamo trovato un po’ troppo dolce e impegnativo da finire, ma era quello che ci aspettavamo. È il cornetto più calorico tra i contendenti (347 kcal/gr).
Packaging: il viola di Milka predomina sulla confezione, che propone un’immagine del cornetto che quasi non rende giustizia alla realtà.
Ingredienti: la parola latte ricorre un’innumerevole quantità di volte nella lista degli ingredienti (latte scremato, cioccolato al latte, siero di latte in polvere, grasso del latte…). Contiene olio di palma, emulsionanti e stabilizzanti.
Analisi gustativa: la crema è un po’ ariosa e risulta poco consistente all’assaggio, quasi fosse una mousse. Onestamente, abbiamo faticato a percepire la differenza fra i due gusti del gelato. Per veri golosi (ma personalmente è un elemento quasi eccessivo) il disco di cioccolato al latte che ricopre la cima del cornetto e che continua sotto forma di bastoncino lungo tutta la cialda.
Prezzo: 4,49 €
In breve: Tanto, forse troppo

VOTO: 6 ½

#3 Cornetto Classico – Algida (B)

Cornetto Classico AlgidaCornetto Classico Algida

Giudizio: Non è un caso se è il cornetto per antonomasia. È un prodotto ben riuscito, piacevole, goloso al punto giusto. Ha la certificazione green di Rainforest Alliance anche se, un po’ in controsenso, è l’unico tra i contendenti a non dare le indicazioni per lo smaltimento dei rifiuti.
Packaging: classico, semplice e proprio per questo efficace.
-Ingredienti: oltre al latte, contiene burro e panna. Sono presenti olio di palma, emulsionanti, addensanti e aromi naturali.
Analisi gustativa: è netto all’assaggio il gusto del latte, che lascia sul palato un retrogusto un po’ grasso (poi spiegato con la presenza del burro tra gli ingredienti). Il sapore è comunque piacevole e gustoso. Avremmo apprezzato una cialda un po’ più spessa.
Prezzo: 3,69 €
In breve: E ancora un’altra estate arriverà…

VOTO: 7 +

#2 Cono alla panna – Esselunga (A)

Cono alla panna EsselungaCono alla panna Esselunga

Giudizio: un cornetto semplice, dal gusto equilibrato. Esattamente quello che ci aspettiamo da un cornetto, niente di più, niente di meno.
Packaging: Si potrebbe fare molto meglio.
Ingredienti: I primi due ingredienti sono latte scremato e panna fresca pastorizzata. Contiene coloranti, aromi, addensanti e emulsionanti.
Analisi gustativa: il gusto del latte è predominante, ma un giusto bilanciamento della dolcezza rende il sapore equilibrato e poco invadente. La cialda ha il giusto spessore.
Prezzo: 2,49 €
In breve: Less is more

VOTO: 7 ½

#1 Mini vortici – Antica gelateria del corso (D)

Mini vortici Antica gelateria del corsoMini vortici Antica gelateria del corso

Giudizio: Chiariamo subito che sono disponibili anche nel formato normale (non solo “mini), ma evidentemente i Vortici sono andati a ruba. E capiamo il perché: un gelato che aggiunge qualcosa al cornetto, rendendolo un dessert perfetto.
Packaging: forse sarebbe ora di ripensare il logo?
Ingredienti: il primo ingrediente è l’acqua (per gli altri contendenti era il latte). Contiene addensanti, emulsionanti, aromi naturali e amido modificato.
Analisi gustativa: la crema al cioccolato ha una consistenza spumosa, mentre quella alla panna è più simile al classico gelato. Il sapore complessivo è molto gradevole, e un punteggio extra va dato alla cialda, che risulta la più spessa e croccante fra i contendenti.
Prezzo: 3,29 €
In breve: Se i gorgheggi di Skin non vi hanno convinto, ci proviamo noi.

VOTO: 8

COS’ABBIAMO IMPARATO

cornetti gelati, tutti i prodotti

Le carte sono scoperte: se cercate un prodotto completamente genuino andate altrove. La lista degli ingredienti di tutti i contendenti presenta a turno coloranti, additivi, aromi eccetera eccetera eccetera.

Per non parlare di zuccheri e calorie.

Insomma, siamo anni luce lontani dalla merenda ideale che ci piacerebbe fare. Però non c’è niente da fare, il gelato confezionato è uno sfizio che riesce a tentare anche il più integerrimo dei salutisti. Perché in vacanza, si sa, le regole non esistono.

Metterli in classifica non è stato facile, noi ci abbiamo provato.

E ora scusate, ma abbiamo un attacco iperglicemico.