di Valentina Dirindin 12 Dicembre 2020

Quali saranno i food trend 2021? A dirci di cosa parleremo (e cosa mangeremo, forse) il prossimo anno è l’Osservatorio di TuttoFood, manifestazione milanese dedicata per lo più al mondo B2B. Le volte che ci siamo stati, a TuttoFood, ci abbiamo trovato un po’ di tutto: cose interessanti, certamente, ma anche novità senza un vero perché che in effetti non hanno poi mai sfondato sul mercato.

Ricordo nitidamente, una decina di anni fa, il lancio in pompa magna con tanto di promoter taglia top model di una sorta di energy drink che guariva miracolosamente dal dopo sbornia. Mai più sentito una parola in merito, e mai riuscita a far passare sufficientemente in fretta un hangover, soprattutto con l’avanzare dell’età. Questa premessa per dire che in fondo, i trend food 2021 proposti da TuttoFood che vi sveleremo a breve hanno sì un effetto wow, ma non è detto che lascino poi una traccia indelebile sul mercato nazionale e internazionale.

Non fraintendeteci: non vogliamo essere menagrami. È solo che così, a una prima occhiata, parliamo di prodotti di cui non è che sentivamo esattamente il bisogno, anche se poi questo è tipico dei trend veramente riusciti, che non rispondono ai bisogni ma li creano. Però una cosa vorremmo proprio dirla, amici di TuttoFood. A guardare questi trend non è che ci venga proprio tutta ‘sta smania di attesa nei confronti dell’anno che verrà. Credeteci: abbiamo bisogno di qualcosa di molto più forte per buttarci finalmente alle spalle questo disastroso 2020.

Il caffè spalmabile

caffe

Contiene 40 mg di caffeina e anziché bere si spalma. Ha un sapore cinque volte più intenso rispetto a un caffè tradizionale, o almeno così assicurano i produttori. La gamma di “gusti” comprende torrefazione italiana, origine brasiliana e origine colombiana. E noi che avremmo voluto parlare di specialty coffee, almeno nel 2021…

Il formaggio-non-formaggio spalmabile

formaggio spalmabile

Niente, evidentemente il 2020 ci ha talmente risucchiato le energie che nel 2021 non avremo più voglia di masticare, ma al massimo di spalmare. È questa la prima cosa che ci viene in mente guardando che anche il secondo dei food trend di TuttoFood riguarda un prodotto spalmabile. Non un formaggio-formaggio, ma un formaggio-non-formaggio, a base di avena, per intolleranti ai latticini e per vegani. Categorie che rispettiamo moltissimo, sia chiaro, ma noi puntiamo tutto sul fatto che il 2021 sia l’anno del vaccino: non quello contro il Coronavirus, ma quello realizzato dai grandissimi produttori caseari italiani, che hanno bisogno di tutto il nostro supporto per non far scomparire le loro eccellenze.

Le uova surgelate a base vegetale

uova sode halloween

Ci siamo ormai abituati al mondo degli allimenti a base vegetale, vero trend non dell’anno ma più probabilmente del decennio (basti guardare l’exploit mondiale della “carne non carne”). Dunque, capirete se ci lasciamo impressionare dalle uova a base vegetale. Però una cosa proprio non la capiamo: perché diamine devono essere surgelate? Noi, ostinatamente contrari per principio, per il 2021 puntiamo invece tutto (ma proprio tutto) sul fresco. Sbagliamo, lo sappiamo, ma lasciateci sognare.

Birra di semi di avocado

tipi_di_birra_pils

Oddio, davvero ancora avocado? Eh sì. Pare che uno dei food trend 2021 sarà proprio una birra con semi di avocado fermentati, dal magico potere antiossidante. Dunque lo strapotere dell’avocado, nella nostra vita e nelle nostre bacheche Instagram, non si è ancora esaurito, mannaggiallamiseria. E questo nonostante il disastro ambientale che l’avocado mania ha portato negli ultimi anni in paesi come il Messico (uno dei principali produttori del tanto amato superfood), dove terreni e foreste sono state trasformate in monocolture, con pesantissime conseguenze sull’ecosistema e circa 690 ettari l’anno di terreni deforestati per far spazio alle coltivazioni di avocado (Fonte: Instituto Nacional de Investigaciones Forestales, Agricolas y Pecuarias). Non contenti, noi ora con i semi di avocado ci facciamo pure la birra. Inutile dire che vorremmo un trend 2021 legato alla sostenibilità delle coltivazioni in tutto il mondo, perché un’alternativa è sempre possibile.

Bevanda antiossidante frizzante al frutto della passione

Noi eravamo ultraconvinti che il trend del 2021, nel mercato delle bevande, sarebbe stato quello degli hard seltzer. Bevande gasate a base di acqua frizzante, aromi dolciastri vari e una componente alcolica. Un ritorno alla grande del Bacardi Breezer, che negli anni Novanta ha svezzato tanti (spesso pessimi) bevitori. Invece, pare che la bevanda del 2021 sarà sì gassata, ma analcolica. Secondo Tutto Food, infatti, il drink del nuovo anno sarà a base di melone spinoso dal Sud-Est asiatico, ricco di antiossidanti.