di Chiara Cavalleris 13 Novembre 2019
panettone-tiri-3

L’edizione 2019 della classifica dei panettoni più desiderabili d’Italia – quelli artigianali si intende – arriverà, come ogni anno, e noi ci stiamo preparando. Gli assaggiatori di Dissapore lucidano il taccuino, le patinate confezioni di lievitati iniziano ad accumularsi, i lettori, i pasticceri, e i redattori stessi sono intrepidi: vogliamo sapere chi scalerà la lista dei migliori panettoni artigianali d’Italia, attesissima su queste pagine. Chi arriverà sul podio? Chi acquisterà posizioni e chi le perderà? Ma soprattutto, Vincenzo Tiri vincerà anche quest’anno?

Poiché l’Everest dei lievitati sforna continuamente nuovi maestri della lievitazione, vogliamo assicurarci di tenerci aggiornati sui vostri progressi e di non farci sfuggire chi merita di emergere tra voi. Parliamo con voi, giovani promesse della lievitazione italiana e super-lievitisti che (ingiustamente o no) non siete mai comparsi su queste pagine, ma sentite che il vostro panettone è pronto per entrare in classifica: scriveteci all’indirizzo mail dillo@dissapore.com entro venerdì 15 alle ore 12 e candidatevi, indicandoci chi siete e cosa fate. A discrezione della redazione, vi sarà indicato l’indirizzo al quale inviare il vostro lievitato.

La classifica è aperta solo ai professionisti e riguarda unicamente i panettoni tradizionali.

Ah, se siete già tra quelli famosi, immancabili nella nostra classifica, scriveteci comunque alla casella postale indicata, in modo che possiamo comunicarvi dove spedire il lievitato (quest’anno l’indirizzo è cambiato).

Partecipare è come sempre gratuito (al netto dell’invio del panettone) e l’assaggio dei lievitati sarà effettuato alla cieca, la classifica stabilita a insindacabile discrezione dei palati della redazione.

Fatevi sotto!