di Chiara Cajelli 8 Gennaio 2020
dieta-zucchine-funziona

Dieta delle zucchine? Ovviamente non manca all’appello, anzi spopola da un paio di anni soprattutto in previsione di prove costume o post abbuffate: promette infatti di farci perdere 4 chili in una sola settimana e io son qui per rompere le uova nel paniere. Quest’ennesima dieta mono alimento sarà un toccasana o inutile dispendio di forze? Vi lascio indovinare, ma in ogni caso l’unico parere che conta è quello che potrà darvi uno specialista o il vostro medico di fiducia.

Le zucchine: un oggettivo toccasana

Le zucchine sono tra gli ortaggi più raccomandati nella maggior parte delle diete alimentari: sono ricche di acqua, povere di calorie, contengono alte percentuali di fibre e vitamine, infine non danno quasi in nessun caso problemi di intolleranze o allergie. Inoltre, sono buone tanto da cotte quanto da crude e sono molto versatili in cucina. Tuttavia, ciò non significa che il loro “potere” sia assoluto e che se sappia risolvere da solo una situazione come la perdita di peso eccessivo. Questo è il vero fulcro del perché si dovrebbero evitare le diete mono alimento: quella della banana, quella del kiwi, quella del cavolfiore… non portano a nulla, e soprattutto non portano a nulla nei brevi periodi.

Come funziona la dieta

Innanzitutto, come già avrete intuito leggendomi, specifico ulteriormente che questa dieta non funziona. Posso spiegare semmai come le fonti web che ne parlano stiano convincendo gli utenti sul suo funzionamento: le calorie sono solo 17 ogni 100 g, le zucchine hanno proprietà diuretiche e drenanti – che sono parole magiche per chi si ostina a puntare su diete lampo. In realtà, anche appurando che la dieta delle zucchine faccia scendere il peso sulla bilancia, questo successo sarebbe dovuto non alle zucchine ma all’essere una dieta restrittiva e molto ipocalorica.

Macro alimenti

Ho consultato una decina di fonti che parlano della dieta della zucchine, quelle che riportano persino un menù settimanale diviso tra colazione, spuntini, pranzo e cena: ebbene, le proteine sono pochissime in una settimana, così come gli zuccheri ovvero i carboidrati. Nelle migliori ipotesi, le proteine sono quasi tutte le sere a cena e in quantità ridotta; nelle peggiori, le proteine sono solo 2 volte in una settimana. Già solo per questa cosa, dovremmo porci tutti delle domande. In questa dieta prevalgono quindi le verdure e i carboidrati sono comunque troppi in proporzione alle proteine (pur essendo pochi anche i carboidrati stessi): è una dieta molto sbilanciata e qualsiasi nutrizionista – scommetto – potrà confermarvelo.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento