di Chiara Cajelli 7 Dicembre 2019
dieta-dinner-cancelling-come-funziona

Vero che “a colazione si dovrebbe mangiare come Re, a pranzo come principi e a cena come poveri” ma saltare completamente la cena è tutt’altra cosa. Ebbene, è quanto prevede la dieta dinner cancelling: come dice il nome stesso, prevede il digiuno completo alla sera e per un periodo limitato di tempo. Scopriamo cos’è e come funziona, anche se non trovo chissà quali fonti autorevoli a riguardo (il che…).

Che funzioni, ce lo conferma Fiorello che – a quanto pare – è riuscito a perdere peso grazie a questo drastico metodo: la dieta dinner cancelling, infatti, promette di perdere fino a 3 kg in sole 2 settimane.

Rigore tedesco

La dieta dell’elimina cena è stata lanciata qualche anno fa dal nutrizionista tedesco Dieter Grabbe, che sostiene la necessità fisica e fisiologica del digiuno no solo per dimagrire rapidamente ma anche per depurarsi (aridaje con sto detox) e ritrovare energia e salute. Di digiuno o mima digiuno abbiamo già parlato, sia per il metodo Veronesi che riguarda però esigenze mediche più che di dimagrimento, e per le polemiche alla presentatrice Caterina Balivo dopo che raccontò di seguire una dieta simile. Come funziona? Secondo il nutrizionista, seguendo il digiuno serale si inverte il metabolismo e anche l’orologio biologico rallentando l’invecchiamento.

Le regole

A dirla tutta, il digiuno di solidi non riguarda solo la cena ma di fatto si estende dalle 17h in poi: da quest’ora sono consentite solo tisane leggere (e al massimo degli snack vitaminici) rigorosamente non zuccherate, o al massimo dolcificate con poco miele. In questo modo si otterrebbero effetti miracolosi:

  • si concilia il sonno;
  • si rafforza il sistema immunitario;
  • non si appesantisce il metabolismo;
  • si aiuta il consumo di grassi;

Secondo quanto si legge in molte risposte e interventi di medici, il metodo non è assolutamente valido soprattutto se a scopo dimagrante. Confermano che lo stato metabolico cambi dal mattino (più veloce) alla sera (più lento) ma la dinner cancelling non è una soluzione per cambiare tale stato delle cose: anzi, digiunando dalle 17 in poi si rischia di rallentare e assopire il metabolismo, altro che velocizzarlo. Alla sera è necessario stare più leggeri e non mangiare alimenti troppo conditi, ma il solo modo per “velocizzare” e aiutare il metabolismo è mangiare poco ma spesso.

Puntare sulla colazione

La sacrosanta regola che indica la colazione come pasto più importante della giornata è qui presa alla lettera, in quanto la colazione dev’essere molto abbondante e libera (in teoria), senza strafare. Lo “strafare” non è specificato, ma possiamo immaginare che si intenda non mangiarsi 1 pacchetto di Nutella biscuits

Menù di esempio

In un (mezzo) giorno, ecco un esempio di dieta dinner cancelling per dimagrire. Specifichiamo che si tratta solo di un esempio molto generico. Riportiamo il menù suggerito da dieta.pourfemme.it:

  • Colazione: 200 ml di yogurt magro con due cucchiai di muesli, dolcificato con un cucchiaino di miele oppure un panino da 60 g con 3 fette di prosciutto magro e un bicchiere di spremuta di arancia;
  • Pranzo: una sogliola all’arancia, 200 g di patate lesse, un pompelmo;
  • Spuntino: 100 g di formaggio tipo Philadelphia con 20 g di noci o di nocciole spezzettate, 40 g di pane
  • Cena: una tazza di tisana al tiglio dolcificata con un cucchiaino di miele

A me sembra molto più abbondante lo spuntino della colazione (e in questo stesso stile sono altri menù proposti da altri siti), ma pourfemme non è una fonte scientifica, come del resto noi non siamo medici e non lo sono nemmeno tutti coloro che stanno scrivendo di questa dieta. Quindi la verità è sempre questa: andate dal vostro nutrizionista, e non fate di vostra iniziativa queste cose, nemmeno se ve lo dice Fiorello.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento