di Chiara Cajelli 23 Ottobre 2019
dieta-optavia-come-funziona

La dieta Optavia è un regime, o meglio uno schema alimentare che promette di farci perdere peso: con 6 pasti al giorno e ricorrendo a pasti sostitutivi. Pensate che è la dieta che ha fatto perdere 20 kg al Boss delle Torte Buddy Valastro (chef di origini italiane con diverse pasticcerie coloratissime e grassissime, nonché un programma di cucina italiana dove ha messo il burro nel cappuccino)! Quindi dev’essere per forza una dieta seria… no? Hem, no. Vediamo come funziona (come non funziona), e poi andiamo da un nutrizionista anche se questa dieta e i prodotti sono grazie al cielo disponibili solo negli States. Per ora.

I pasti sostitutivi, o “carburanti”

Come possono, dei pasti sostitutivi generici uguali per tutti e che non badano alle caratteristiche fisiche di ogni persona, far dimagrire? Ma soprattutto, dopo anni di informazioni, studi, ricerche, dimostrazioni, divulgatori scientifici, come è possibile che qualcuno proponga ancora i pasti sostitutivi come soluzione? Eppure la “moda” non passa: Lemme, Tisanoreica, Juice Plus, Panzironi

C’è un sito ufficiale Optavia, un vero e proprio ecommerce che vende i pasto brandizzati. Ci sono diverse opzioni di scelta in base ai chili che si vogliono perdere. Come se potessimo inserire nel juke box una moneta e scegliere la traccia di chili cui dire addio.

Il programma

le regole generali sono semplici, dato che è già quasi tutto preconfezionato. eccole:

  • consumare cibo ogni 3 ore circa;
  • bere non meno di 2 litri di acqua al giorno;
  • rispettare tassativamente i pasti Optavia;
  • le proteine consentite non devono superare 200 g complessivi al giorno;
  • tassativo anche l’allenamento cardio quotidiano;
  • dormire 8 ore a notte;

In base ai chili da perdere, si possono scegliere i programmi di pasti.

Programma 5&1

La scelta più rigida (e folle aggiungo, ma davvero folle), è il 5 + 1: 800-1000 kcal, 5 pasti Optavia al giorno + 1 pasto di verdure e proteine.

Programma 4&2

Sul sito ufficiale è descritta come opzione intermedia, di transizione: prevede un aumento graduale dell’apporto calorico. Nella fattispecie, 4 pasti Optavia al giorno + 2 pasti di verdure e proteine + 1 snack Optavia.

Programma mantenimento

Si chiama 3&3 e va seguito per 6 settimane. Consiste nell’assumere 3 pasti Optavia al giorno + 3 pasti di verdure e proteine.

Quanto costa?

La dieta Optavia può costare, solo di pasti sostitutivi e snack, dai 350 ai 450 dollari al mese. Sono escluse le proteine, lo sport qualora si andasse in palestra, la frutta e la verdura. Quindi, non credo sia troppo lontano dalla verità affermare che possa costare 500 dollari al mese circa, a testa.

Il “sistema”

Il sistema di questa dieta studiata a tavolino è quasi inattaccabile, tanto da essere annoverato addirittura tra le diete migliori nel 2018. In più, i dati riportati dopo un follow up di 16 settimane dichiarano che questa dieta sia risultata più efficace del fai da te. Certo… di quale fai da te? Forse di quello casuale. Optavia mette anche a disposizione un supporto telefonico, l’Health Coaches.

Un sistema quindi molto ben studiato, che si avvale – come è tipico soprattutto negli Stati Uniti – avvalersi di personaggi rilevanti che veicolino (a pagamento e non, Valastro a quanto pare non è stato pagato) i loro messaggi e i loro prodotti. Andate da un nutrizionista.