Bevande alla marijuana: il gigante della birra Coors fa la prima mossa

Coors Canada, uno dei maggiori produttori di birra al mondo, ha annunciato l’altro giorno il suo prossimo sorprendente investimento: una bevanda analcolica a base di cannabis.

Un progetto che sarà realizzato entro il 30 settembre attraverso la creazione di una nuova società in collaborazione con Hydropothecary Corporation, azienda specializzata nella produzione e vendita online di prodotti a base di marijuana.

[California: in fila per comprare torte, cioccolato e tè alla marijuana]

Coors ha assicurato che il suo mercato principale resterà quello della birra, ma, parole del presidente della società, Frederic Landtmeters: “vogliamo offrire ai consumatori nuove esperienze con bevande di qualità, analcoliche e con infuso di marijuana”.

[Cosa ci fa la marijuana in vendita da Lidl?]

In Canada la cannabis dovrebbe diventare legale a ottobre, mentre le bevande a base di marijuana nel 2019.

Secondo gli analisti finanziari questo accordo ha un enorme potenziale, perché l’unione dei due settori –bevande e marijuana– è giudicato molto promettente.

[Business Insider]

Anna Silveri

6 agosto 2018

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Con tutti i problemi che ha questo paese, la legalizzazione/liberazione della cannabis, non quella porcheria oggi legale, sarebbe la scelta giusta. Come dimostrano altri paesi che hanno risolto i loro problemi di bilancio.

«