di Luca Iaccarino 8 Gennaio 2018

Padre, lo confesso, ho peccato. Anzi: pecco tutte le sere. Sono un fan sfegatato di “Un posto al sole”. Per gli amici: UPAS.

Tutta colpa di mia moglie che dieci anni fa mi costrinse a vederlo per una settimana e da allora non ho smesso più. Come l’eroina: sono entrato nel tunnel di UPAS.

Voi direte: e allora? È un problema tuo, risolvitelo, vai dall’analista, dall’esorcista.

[Gennaro Esposito: 5 piatti che hanno fatto la mia carriera]

Invece no. La cosa, almeno oggi (lunedì 8 gennaio, verso le 20.45 su Rai Tre), interessa anche a voi: dovete sapere che nella soap di Rai Tre uno dei personaggi, Patrizio, ha appena vinto un talent di cucina, “Chef Parade”.

Sintetizzare il personaggio di Patrizio è semplice: è un pirla. Un pirla che però ha ereditato il talento per i fornelli del suo patrigno da suo padre, il più ganzo dei personaggi della serie, Raffaele. Dunque ha vinto “Chef Parade” ed è diventato come ci si aspetta diventi un pirla che vince un talent: presuntuosissimo, accecato dal successo e sostanzialmente con poca voglia di lavorare.

Chi vede UPAS e ama la cucina si sarà divertito nel seguire la sua parabola di giovane star (pirla) della tv. Ma anche chi non segua UPAS stasera deve vederlo: perché a dare saggi consigli a Patrizio arriverà…. Gennnaro! San Gennaro! San Gennarino!

[Pasta e patate di Gennaro Esposito da “Il pane è oro” di Massimo Bottura]

Gennaro proprio Gennaro Esposito, quello vero, quello della Torre del Saracino di Vico Equense (come tutti sanno “Un posto al sole” è ambientata a Napoli), uno dei migliori cuochi italiani, due stelle Michelin e talento – vero – in grande abbondanza. “Mia madre non starà nella pelle”, dichiarò lo chef intervistato durante le riprese.

Gennaro, riporta quel pirla di Patrizio sulla buona strada! Solo tu puoi fare o’ miracolo! San Gennaro: pensaci tu!

[Crediti | Vanity Fair]