di Anna Silveri 1 Febbraio 2018

Al rigore vagamente teutonico di Antonia Klugmann stasera MasterChef contrappone il fascino seducente di Isabella Potì, nata a Roma nel 1995, chef pasticciera del ristorante Bros di Lecce, inserita nel 2017 dalla rivista americana Forbes nella lista “30 Under 30”, i 30 giovani da tenere d’occhio nel campo delle arti, e poi definita una delle 10 donne più influenti della cucina italiana.

Tutto questo a neanche 23 anni.

[Pastry chef: chi è Isabella Potì e che ci fa a 21 anni nella lista di Forbes]

Stasera è la volta dell’Invention Test più temuto per i 14 aspiranti chef arrivati al giro di boa della settima edizione di MasterChef, quello dedicato alla pasticceria, con la giovane chef salentina, nata da padre leccese e madre polacca, chiamata a giudicare i loro dolci. Sembra che Isabella Potì si sia dimostrata inflessibile e a tratti particolarmente severa. Davanti a una crema al cioccolato preparata da uno dei concorrenti, il giudizio è stato impietoso: “Non commestibile”.

La formazione di Potì è stata rigorosa: un anno trascorso al ristorante Hibiscus con Claude Bosi, lo chef francese che ha ridato vita al ristorante londinese portando due stelle Michelin, poi il tirocinio presso lo chef basco Martin Berasategui, tre stelle Michelin, per finire con il maestro pasticciere Paco Torreblanca, spagnolo anche lui e nume tutelare della pasticceria moderna.

Il soufflé è il suo dolce preferito, preparato in modo tradizionale aggiungendo il personale tocco creativo dato dall’utilizzo di erbe e verdure locali –come nel soufflè al sedano oppure quello alla pesca e gelato di capra. “È un dolce di tecnica assoluta che non può esser fatto solo con regole di repertorio: esistono mille variabili che lo rendono unico e personalizzato”, ci ha detto in una recente intervista.

Floriano Pellegrino, 28enne proprietario e chef del ristorante Bros’, anche lui inserito tra i “30 under 30“ di Forbes, ma nella recente edizione 2018, è anche il fidanzato di Isabella Potì: i due condividono un progetto culinario originale come quello del piccolo ristorante leccese il cui menù degustazione più generoso, da 15 portate, costa 120 euro.

[Chi è Floriano Pellegrino, e che ci fa nella classifica under 30 di Forbes]

Una figura magnetica quella di Isabella Potì, che vi consigliamo di conoscere meglio stasera nella sua prima apparizione a MasterChef. Chissà come reagiranno i social.

commenti (5)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Orval87 ha detto:

    “Non commestibile”….proprio gente che ha rispetto del cibo direi.
    Quelli che si riempivano la bocca di slogan e frasi fatte all’EXPO…

  2. Avatar beppe ha detto:

    Oramai le persone che pendono dalle labbra di presunti infallibili “ex cathedra” sono sempre piu’ numerose :sara’ la mancanza di modelli piu’ autorevoli da seguire o il progressivo impoverimento culturale ?

  3. Avatar Mirko Inglese ha detto:

    Quante cose una cuoca sa a 21 o 23 anni, conosce talmente tantissime cose da poter calzare perfettamente la veste di giudice… Con due o tre tirocini qua e la e’ stata elette giudice ed ha vinto la stella anche… Gatta ci cova. La classica gavetta fatta di stress, sudate e notevole accumulo di nozioni, controllo di se stessi e della tua brigata e’ saltata in aria… per far posto all’ “uovo fucking gold” .. il loro cavallo di battaglia al Bros. Lessico copiato da Bottura. Lasciateli giocare.