Sfotti anche tu la pizza di Cracco

Ma quanto ci stiamo divertendo a sfottere la pizza di Cracco?

Per tutto il giorno, al grido di la rivoluzione sarà cucinata sì, ma non dallo stellato che si fa pagare 16 euro per un pizza “dall’impresentabilità assoluta”, stuoli di uomini qualunque che si dicono domineddio dei fornelli e puristi della Margherita –ma solo da quando Cracco sta in copertina come un centravanti– hanno impetuosamente riempito moltitudini di tweet burloni.

[Cracco in Galleria: i prezzi del menu sono davvero esagerati?]

[Cracco in Galleria: menu, prezzi e una domanda: perché i dolci costano tanto?]

Tema: la pizza rivisitata di Carlo Cracco nel suo nuovo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele a Milano. Cereali nell’impasto, pomodoro compatto, mozzarella di bufala a fettone.

Seguono i nostri 10 tweet preferiti della giornata:

10.

9.

8.

7.

6.

5.

4.

3.

2.

1.

[Crediti | Il Fatto Quotidiano]

Anna Silveri

10 marzo 2018

commenti (12)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. rossana ha detto:

    Anche questo non è male:

    CAPITAN JOS KIKO @capitanjoskiko
    5 h5 ore fa
    Che poi una pizza craccata dovrebbe costare meno dell’originale
    #Cracco

  2. Dixie ha detto:

    Tweet su Iwobi, “Ahahah, è neg*o!”, no, perchè la battuta si riassume tutta la. Ma dopotutto non è razzismo se lo fanno tutti, vero, Anna? Chapeau

  3. Oric ha detto:

    Fai quello che sai fare e non distruggere le tradizioni e l’arte della pizza

    1. Luca Lionello ha detto:

      Ma ti obbligano a mangiarla sta pizza? E che da oggi la pizza o si fa così o si va in carcere? È che Cracco desta invidia perché è uno che fa marketing, che promuove la sua immagine, che non si limita a stare dietro ad banco di cucina ad abbrutirsi. Osa avere una faccia, un pensiero, osa persino essere un bellone. Come se fosse facile fare quello che fa. Come se fosse facile gestire un ristorante. Non è facile manco una pizza al taglio figurati uno stellato. Ma voi siete tutti critici e gourmet sopraffini. Toccatemi la madonna ma la pizza… LA PIZZA!!! Eppure in Cina la pizza ce l’ha portata pizza hut. pizzaioli dei miei stivali.

  4. Stefano ha detto:

    Giusto! Lui può fare il prezzo che vuole poi siamo noi decidere se andare nel suo locale o altrove.
    Il fatto che i chef di oggi non fanno altro che copiare i piatti dei nostri nonni con la differenza che con i piatti dei nostri nonni si mangiava, con i loro ti alzi dal tavolo con la fame….. esperienza personale

  5. michele ha detto:

    Ma chest’è na’fresella ca’pummarola e fette di fiordilatte.

  6. Matt ha detto:

    Nessuno l’ha mangiata ovviamente.
    Però oh, la pizza della taverna gourmet col sushi sopra, quella va bene perché viene bene su instagram.
    Diciamolo, l’unica cosa disgustosa sono i social, rigurgito della subumanità più ignorante e vomitevole, latrina del pensiero, nonché, nella loro allucinata dedizione all’apparenza, la cosa più lontana dal gusto che esista.
    E non basta neanche quello stantìo sarcasmo che magari un tempo faceva sentire tanto furbi e intellettualmente frizzantini, ma ormai è morto come mia nonna, non fa ridere nessuno se non quattro milanesi sfigati nullafacenti che blaterano di autenticità tra una finta polaroid e uno zainetto cinese sovrapprezzo, ma così pastello.
    Machevvifrega della cucina dai, diciamolo, un cazzo di niente.

    1. pbs ha detto:

      D’accordo sulla prima parte del commento. Invece, sulla storia dei “quattro milanesi sfigati nullafacenti”, sei così sicuro che i vari tweet provengano per forza da milanesi? Io no.

  7. Alessio ha detto:

    Il nome scientifico corretto è pizza rafflesia arnoldii

  8. Filippo ha detto:

    C’è un solo nome per questa pizza meneghina ed è “pizza imbruttita”.

    Tutto richiama alla tradizione lombarda a cominciare dai fettoni di mozzarella a mo’ di polenta.
    Certo il “sotto” ricorda i “brutti ma buoni”. Tuttavia, è il lato estetico che toglie ogni incertezza sull’origine milanese. Lei infatti è la rappresentazione “plastica” del milanese imbruttito. Come lui, la Nostra è molto concentrata sul fatturato, il pomodoro adagiato sopra sta lì a sottolinearlo; sta lì a ricordarci che la mozzarella non va “in goppa”. Prima il fatturato! E vedrete come lievita il fatturato dopo aver fatto parlare di sé a forza di “Pheega oh cos’è?!”

  9. Vsr ha detto:

    vi dà così fastidioche un moro sia leghista?Siete dei razzisti

  10. Angelo ha detto:

    Chiaramente un biscotto che non riesce a camuffarsi da pizza

«