di Gaia Magenis 15 Marzo 2020

C’è chi la chiama bieta, altri bietola e, infine, costa. Sta di fatto che questa verdura con gambo bianco carnoso e foglia larga verde si può cucinare in tantissimi modi ed è l’ingrediente perfetto per tantissime preparazioni come l’erbazzone, la ribollita e le polpette. La cosa importante è sapere come gestire al meglio questo tipo di verdura e sapere come pulirla oltre ai mille modi per cucinarla, oggi ve ne suggeriamo 12.

Come pulire la bieta

Per pulire al meglio la bieta è bene seguire dei passaggi semplici ma utili per poi utilizzarla come ingrediente in tantissime preparazioni

  • Tagliare la base e dividere le singole foglie
  • Sciacquare ogni foglia sotto l’acqua corrente facendo attenzione alle foglie e al gambo bianco
  • Dividere la foglia verde dal gambo bianco
  • Pulire il gambo bianco dai filamenti utilizzando un coltello sottile o uno spelucchino.
  • Tagliare il gambo bianco in più parti per facilitarne la cottura

La maggior parte delle preparazioni prevede l’uso delle biete sbollentate e, per farlo, è meglio dividere la parte verde dalla bianca. La seconda, infatti, prevede una cottura più lunga vista la carnosità dei gambi.

Bietole al vapore

In cerca di una ricetta for dummies? Eccola. Dopo aver cotto le biete al vapore conditele con olio, sale, limone oppure una spolverata di grana. Semplici e facili.

Erbazzone

Tipico della cucina emiliana, l’erbazzone fa parte della grande famiglia delle torte salate. La sua particolarità sta nella pasta che è realizzata con lo strutto, come vuole la tradizione. All’interno biete, parmigiano reggiano e uova.

Qui trovate la ricetta.

Ribollita

Direttamente dalla Toscana arriva la ricetta della ribollita, la zuppa tipica che vede l’uso di diverse verdure tra cui: cavolo nero, cavolo cappuccio e verza. Fondamentale il pane toscano per costruire gli strati.

Qui la ricetta.

Tortino di patate e biete

Per realizzare il tortino di patate e biete basterà lavorare a strati con biete sbollentate e patate tagliate sottili. Uno o due strati basteranno. Da non dimenticare, una spolverata di pane grattugiato e di grana sulla superficie per far gratinare il tutto.

Biete all’aglio

Le biete all’aglio sono un contorno salvacena. Basterà far rosolare qualche fesa d’aglio nell’olio ben caldo e far saltare per qualche minuto le biete sbollentate al suo interno.

Torta verde ligure

Un mix di riso, biete, zucchine e uova racchiusa nella pasta matta, cioè l’impasto a base di farina, acqua e olio. Tipica della riviera ligure è il pranzo perfetto da portarsi in spiaggia. Ottima anche la variante con aggiunta di piselli e fiori di zucca.

Zuppa

Cosa ne dite dell’accoppiata ceci e biete? Se la risposta è sì, vi proponiamo una zuppa perfetta per le giornate più fredde. Si chiama Zemin e arriva, anche lei, direttamente dalla Liguria. Una combinazione perfetta anche per i vegani.

La ricetta la trovate qui.

Strudel salato

Gli amanti delle torte salate apprezzeranno lo strudel salato con  bietole, mortadella e formaggio. Una ricetta veloce da preparare specialmente se si utilizza la sfoglia già pronta. Fate solo attenzione che sia rettangolare.

Polpette di bietole

Tutto è buono fatto a polpetta, biete comprese. Seguite il vostro procedimento preferito a patto di strizzare bene le biete prima di frullarle e impastarle. Potete sia friggerle che cuocerle al forno, ma inutile dirvi quale delle due versioni è più buona, no?!

Spätzle con speck e panna

Solitamente per realizzare i tipici gnocchetti verdi tirolesi si utilizzano gli spinaci, ma perché non provare ad utilizzare le biete per un sapore più intenso. Ovviamente solo la parte verde, da condire poi con panna e speck.

Cassoni alle erbe

cassoni-alle-erbe

Sulla riviera romagonla potete trovare centinaia di street food che servono i cassoni o cascioni alle erbe, una versione farcita della classica piadina, 2 le farciture classiche, pomodoro e mozzarella per il cassone rosso e erbe tritate, sostanzialmente bieta e spinaci, per il cassone verde, pratico e buonissimo.

Pasta al forno biete e noci

pasta-al-forno-bieta-e-noci

La pasta al forno si sa, è sempre la risposta giusta ad ogni cosa, quindi perché non provare l’accoppiata biete e noci, aggiungete besciamella, un po’ di grana padano sopra per gratinare e infornate, per aggiungere un tocco in più provate ad inserire anche qualche cubetto di gorgonzola al tutto, non ve ne pentirete.