di Chiara Cajelli 13 Novembre 2019
kiwi-5-modi-portare-tavola-frutto-stagione

Uno a colazione, uno a pranzo, uno a merenda: i kiwi sono buoni, versatili e si prestano per ogni momento della giornata. Vi suggerisco 5 modi per portare in tavola questo frutto di stagione!

1. Kiwi al cioccolato su stecco

Il kiwi al cioccolato su stecco è un’idea perfetta anche per i più piccoli, e che si può replicare con praticamente tutti i tipi di frutta. Non dovete fare altro che sciogliere del cioccolato fondente e lasciarlo intiepidire, tagliare il kiwi a fette spesse 1 cm, tamponarlo per bene e infilzare uno stecco (come quelli del gelato, per intenderci) nella polpa. Sembrerà un lecca-lecca! Tenendo il bastoncino, immergete o completamente o parzialmente il kiwi nel cioccolato e adagiatelo poi su un foglio di carta da forno o su una gratella per asciugarsi. Se volete, potete anche usare cioccolato bianco.

2. Sushi California rolls

Questo particolare e originale “sushi” è l’ideale se avete amici a casa, sia per un aperitivo sia da servire come antipasto o – perché no – davanti a un film. Farlo è semplice, e l’idea piacerà a tutti anche perché è completamente vegan: solo verdure! Qui la nostra ricetta, provatela e fateci sapere. Per un effetto ancor più scenografico, potete usare anche i buonissimi kiwi rossi di Bergamo!

kiwi-5-modi-portare-tavola-frutto-stagione

3. Smoothie di kiwi e zenzero

Per colazione o per merenda, in moltissimi amano farsi centrifughe, estratti oppure smoothies. Gli smoothie sono frullati vellutati, molto cremosi e fantasiosi, senza zucchero. Gustatevi tutti  kiwi che volete – a patto che non cadiate nella dieta del kiwi – frullandoli con qualche tocchetti di zenzero fresco e, se vi piace, un goccio di bevanda vegetale di riso o mandorla oppure dello yogurt intero.

4. Confettura di kiwi

Le confetture sono sempre una bella idea sia da regalare, che per rilassarsi ai fornelli e conservare per tutto l’anno un frutto stagionale. La confettura di kiwi non è molto comune, ma è deliziosa e il procedimento per farla è semplice:

  • 1 kg di kiwi al netto degli scarti (quindi privi di buccia ma anche di cuore bianco coriaceo);
  • 600-700 g di zucchero semolato;
  • 2 limoni non trattati, bacca di vaniglia solo se volete

Tagliate la polpa del kiwi a tocchetti e lasciateli macerare con lo zucchero per qualche ora. Trasferite tutto in pentola (polpa, zucchero e succo), unite il succo dei limoni e la scorza (solo la parte superficiale, non includete quella bianca) di uno dei due. Incidete la bacca di vaniglia e unite la in pentola. fate cuocere a fuoco lento per un paio di ore, finché la “prova del piattino” sarà superata: versate su un piattino una goccia di confettura, se inclinandolo la confettura scivola via allora va cotta ancora, se resta densa allora è pronta. Prelevate la bacca di vaniglia e travasate la confettura nei vasetti sterilizzati. Chiudeteli, capovolgeteli e lasciateli raffreddare così per ottenere il sottovuoto.

5. Kiwi in insalata con songino, noci e fiocchi di latte

Una semplice insalata può prendere una direzione completamente diversa solo aggiungendo un elemento semplicissimo in più. Si conosce già l’insalata con le mele, con l’uva, con il mango, con l’avocado… ma avete mai assaggiato il songino in insalata con il kiwi? Buonissimo, acidulo ma non invadente, perfetto con un paio di gherigli di noce e dei fiocchi di latte o del formaggio fresco. Se dovete portare il pranzo al sacco, tenete formaggio e kiwi separati dall’insalata fino all’ultimo.

 

commenti (2)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar claudia ha detto:

    no dai la confettura di kiwi è TERRIFICANTE- ho provato.
    mangio kiwi freschi, con cioccolato una buona idea, se li frulli diventano piccanti (i semini)… insomma, dura

    1. Avatar Chiara Cajelli ha detto:

      😀 A me piace da matti!