di Maria Iniziato 23 Marzo 2020
latte-cocco-bicchiere

Il latte di cocco è uno di quegli alimenti che ormai troviamo facilmente in commercio e che è entrato anche nella nostra alimentazione. Molto usato sia come bevanda che come ingrediente di ricette dolci e salate, può essere preparato in casa o acquistato già pronto, in brick o in lattina. Se non riuscite a utilizzarne tutto il contenuto non è necessario buttare via la confezione aperta ma, con i dovuti accorgimenti, potete conservare il vostro latte di cocco per poterlo gustare in un secondo momento.

Che sia fresco o in lattina, capita di non consumare tutta la bevanda in un’unica volta e allora è importante sapere che il latte di cocco fresco e quello in lattina hanno tempi e modalità di conservazione diversi. Vediamo come fare per mantenerne inalterato gusto e freschezza.

Latte di cocco: fresco o confezionato?

latte-di-cocco

Il latte di cocco è una bevanda che può essere anche preparata in casa, partendo dalla farina di cocco o dalla polpa fresca della noce di cocco. Non è un procedimento complicato e vi consente di poter gustare il vostro latte di cocco appena preparato.

Se, invece, avete meno tempo o semplicemente vi piacciono le soluzioni più comode e pratiche, potete acquistare il latte di cocco già confezionato, in lattina o in brick.

Latte di cocco fresco: conservazione

latte-cocco-bicchiere

Avete preparato il latte di cocco con le vostre mani ma non siete riusciti a utilizzarlo tutto. Come tutti gli alimenti freschi, il latte di cocco fatto in casa è ricco di gusto e di aroma, ma, ahimè, ha vita breve.

Se vi siete resi conto di averne preparato troppo, non disperate. Il latte di cocco fresco si conserva in frigorifero fino a 3 giorni, in un contenitore chiuso ermeticamente.

Certo, non è tanto, ma vi consente di poterlo utilizzare in un secondo momento come se fosse appena fatto.

Latte di cocco in lattina: conservazione

lattina-cocco

Lo stesso vale per il latte di cocco confezionato (in brick o in lattina). In commercio esistono confezioni che vanno dai 250 ml al litro ma a volte per preparare una ricetta se ne utilizza davvero solo qualche cucchiaio e gettare più della metà di una confezione è uno spreco che non ci piace.

Anche in questo caso, non dovete farvi prendere dal panico, perché il latte di cocco in lattina può essere conservato per un utilizzo successivo.

Una volta aperta la confezione – brick o lattina – dovete travasare la bevanda avanzata in un altro contenitore, preferibilmente di vetro. Chiudete ermeticamente il barattolo o la bottiglia e riponetela in frigo, dove potrete conservare il vostro latte di cocco per circa 4-6 giorni.

La lattina non aperta, invece, si conserva in un luogo fresco (ma anche fuori frigo) per circa 2 anni. Naturalmente, come in tutti gli alimenti confezionati, fa fede la data di scadenza riportata sulla confezione.

Si può congelare il latte di cocco?

latte-cocco

Un’altra soluzione per conservare il latte di cocco e consumarlo in un momento successivo può essere quella di congelarlo.

Il latte di cocco, sia fresco che in lattina, può essere conservato in freezer per un periodo fino a 3 mesi. Oltre questo periodo, è probabile che perda alcune delle caratteristiche organolettiche e che non sia più tanto sicuro.

Una volta tirato fuori dal freezer, il latte di cocco dev’essere scongelato in frigo per circa 24 ore.

Trascorse le 24 ore, agitate bene il contenitore prima di consumare la bevanda perché, nella fase di congelamento, la parte grassa e la parte acquosa tendono a separarsi.

Il latte di cocco è pronto per essere gustato al naturale o come ingrediente per le vostre ricette.

Come tutti gli alimenti scongelati, è consigliabile consumare la bevanda non oltre un paio di giorni.