Menù di Pasqua a base di pesce

Pasqua e pasquetta si avvicinano e non avete ancora deciso cosa cucinare. La scelta è ardua, e le cose si complicano sempre per cercare di accontentare tutti. Ma io vi conosco, e so che nel cuore sognate un meraviglioso menù di Pasqua a base di pesce. Ho ragione? Allora buona lettura, che sia di ispirazione!

Antipasti

Io ci ho provato ad evitarla, ma non riesco. L’insalata di polpo e patate è l’antipasto di pesce per eccellenza e basta un attimo a renderlo più interessante. Come? Niente prezzemolo, ma scorza grattugiata di lime o yuzu ad esempio. Un altro asso nella manica, di solito, sono i gamberi: potrete cucinarli in moltissimi modi, ma per l’antipasto son perfetti in vol au vent o in gelatina sui classici tramezzini delle feste. Sono perfette anche queste uova ripiene con salmone e carciofi.

menu-pasqua-pesce

Primi piatti

Non basterebbero trenta articoli per parlare dei primi piatti a base di pesce, ma ne ho selezionati alcuni davvero imperdibili.

Di mare

Per rimanere sul mare, suggerisco gli spaghetti con bottarga di muggine, mollica di pane e uova di lompo: saporitissimi, eleganti e – se vogliamo – sofisticati anche se fatti con ingredienti semplici. Anche se non fa parte della tradizione italiana, potreste optare per una spettacolare paella, il piatto conviviale per eccellenza: calamari, seppie, cozze, gamberoni… che acquolina! Ecco qualche consiglio su come farla.

Di acqua dolce

Se vi piace il pesce di lago, impossibile non pensare al risotto con pesce persico: una specialità del comasco e del varesotto, elegante e delicata.

menu-pasqua-pesce

Secondi piatti

Le pietanze a base di pesce sono moltissime, quindi ve ne suggerirò alcune in base al metodo di cottura che preferite.

Frittura

Meno si condisce il pesce, più questo è buono… anche se una bella frittura mista nessuno la disdegna. Se fatta a regola d’arte, con olio di arachidi e controllando con un termometro che la temperatura di frittura non super i 175°C, sarà un successone. Ottimo anche il baccalà fritto.

Al forno

Una bella orata o gallinella di mare, ma perché no anche un branzino, al forno con limone, pomodorini e olive taggiasche è sempre una gran bella portata. Maestosa, semplice. Servite sempre il pesce intero, e aspettate a buttare via la testa, in coda all’articolo vi svelo il perché. Perfetto anche il pesce di lago come una trota salmonata, da accompagnare a patate al forno.

menu-pasqua-pesce

Alla griglia

potete grigliare praticamente tutto, sia filetti che pesce intero. Solo due raccomandazioni: la prima è procuravi le griglie a libro per grigliare il pesce intero, in modo tale che non si attacchi alla base e si rovini nel momento di girarlo. La seconda, nel caso di filetti o crostacei senza carapace, è non scordarsi della marinatura. Ecco qui tanti preziosi consigli.

menu-pasqua-pesce

Contorni

Il pesce chiama a gran voce le patate. Che siano in insalata, a purè, arrosto o le patate duchessa (ovvero lessate, schiacciate a purè, condite, spremute a fiamma con una sac à poche con bocchette a stella e passate in forno) andranno sempre a ruba e chiederanno il bis. Un altro ortaggio perfetto, che si sposa bene con il pesce, è il carciofo: lessati e conditi con limone, o fritti alla giudia, crudi e tagliati finemente.

Vi ho promesso di rivelarvi un segreto, preziosissimo e tramandatomi dalla mia nonna paterna, la nonna Mutti (dal tedesco Mutter, anche se non era tedesca): non buttate via la testa del pesce senza esservi gustati la parte in assoluto più buona dell’intero animale, ovvero le guance.

Avatar Chiara Cajelli

20 Aprile 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento