di Chiara Cajelli 3 Ottobre 2019
tisana-zenzero-cannella-perché-come-farla

Una bella tisana alla sera o nei momenti della giornata in cui ci si rilassa un po’ non ha mai fatto male. Anzi, alcune tisane andrebbero raccomandate, perché apportano benefici all’organismo e tirano davvero su il morale. Una di queste è sicuramente la tisana zenzero e cannella, da fare in casa e con ingredienti freschi: i due alimenti coinvolti sono ingredienti preziosi anche presi singolarmente, e in questo articolo spieghiamo proprio perché e come farla.

Proprietà dello zenzero

Lo zenzero, fresco e anche in polvere se di ottima qualità, è un potente anti nausea e antipiretico. Si tratta anche di un antinfiammatorio per intestino e mucose gastriche. Si dice, nella medicina naturale, che aiuti notevolmente a combattere le infezioni e aiuta dall’interno a migliorare l’alitosi. Soprattutto – e quest’ultima citata è la caratteristica più allettante – incrementa notevolmente la serotonina! Ecco un articolo dettagliato.

Proprietà della cannella

La cannella è una spezia fenomenale: conferisce un sapore inconfondibile ed è piacevole tanto nei dolci quanto nelle pietanze salate. Ha importanti funzioni eupeptiche, ovvero in grado di aiutare la digestione o di favorire l’appetito. Inoltre, svolge un’azione carminativa in quanto aiuta a migliorare gonfiori e meteorismo. Si dice, infine, che aiuti molto anche in caso di raffreddore con mal di gola, essendo la cannella un disinfettante naturale.

Come fare la tisana

Per fare la tisana zenzero e cannella, serve necessariamente lo zenzero fresco: lo trovate ormai molto facilmente al mercato o al supermercato, e potete impiegarlo nella tisana sia con buccia che sbucciato. Per sbucciarlo, raschiatene la superficie con il bordo di un cucchiaino, oppure grattugiandola tramite la lama seghettata di un coltello da cucina. La cannella deve essere di ottima qualità e in stecco: se la usate in polvere v darebbe problemi al momento di sorseggiare la tisana, dato che non si scioglie ma rimane a galla e intatta in superficie. Fate così:

  • affettate lo zenzero, 3-4 fette per ogni tazza da 250-300 ml. Ponete le fette di zenzero nella tazza oppure in un filtro per tè;
  • scegliete 1 stecca di cannella per tazza, selezionando le stecche più intatte. Anche in questo caso potete metterla direttamente nella tazza. Se avete solo frammenti o intendete romperla, allora consiglio vivamente l’uso del filtro per tè;
  • scaldate l’acqua a 80°C, versatela nella tazza e lasciate macerare fino a quando l’acqua raggiunge la temperatura ambiante (impiegherà una mezzora);
  • filtrate e scaldate nuovamente la tisana ottenuta, per sorseggiarla bollente

Come dolcificarla

A mio parere non è necessario dolcificare la tisana zenzero e cannella, dato che la cannella conferisce dolcezza e lo zenzero è piccantino e fresco. A vostro piacimento, comunque, o a vostra esigenza, può essere arricchita con:

  • miele: un miele di acacia, non più forti perché sarebbero troppo invadenti;
  • agave: lo sciroppo d’agave è simile al miele come sapore e colore, ma di consistenza più liquida. Si tratta di una buona alternativa in quanto incide meno sulla glicemia rispetto al miele e allo zucchero;
  • non consigliamo mai edulcoranti: come spiega anche Dario Bressanini, l’edulcorante è l’unico dolcificante che non è riconosciuto dall’organismo, e che quindi non riesce ad essere smaltito. Ciò ha un impatto a zero calorie, ma con conseguenze alla lunga spiacevoli.

Scommetto che non vedete l’ora che scenda il bel freddo per avere la scusa di assaggiare questa tisana. Tempo fa ho scritto un articolo sulle tisane “dimagranti” che potrebbe interessarvi, e se proprio non avete voglia di farvi da voi la tisana ecco una prova d’assaggio tra quelle in commercio.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento