di Chiara Cajelli 28 Marzo 2020
torta cioccolto farcita

Parleremo oggi di torta al cioccolato, come bagnarla se volete tagliarla a più strati e farcirla, per ottenere il dolce perfetto: umido a sufficienza, ma che rimanga comunque consistente e in forma.

Le bagne per torte sono importantissime, anche se in moltissimi usano sempre la stessa a prescindere dal sapore preponderante della torta. Diciamo che con acqua e zucchero difficilmente si sbaglia, ma è anche vero che la bagna può avere il potere di “alzare il tono” della torta ed esaltare l’ingrediente protagonista. Di soluzioni ne esistono molte: dalla bagna alcolica ai succhi, dalle bagne base latte agli sciroppi.

Latte e cacao

latte e cioccolato

Latte e cacao, o anche solo latte, è la soluzione perfetta in tre casi: se la torta è destinata a bambini, se non piacciono le bagne alcoliche e, infine, se non si vuole aggiungere alla torta un sapore estraneo. Scaldate leggermente il latte con il cacao, mescolate bene e poi lasciate raffreddare. Pronta all’uso.

Latte e caffè solubile

caffellatte

Se avete sfornato una torta al cioccolato blanda, che non prevede magari altra farcitura se non panna montata, potrebbe piacervi una nota al caffè: usate quindi del caffè solubile nel latte o acqua tiepida… sentirete la caffeina, ma in maniera molto delicata.

Acqua e caffè espresso

caffe

Se vi intriga l’abbinamento cioccolato-caffè, e soprattutto se prevedete una farcitura importante come ad esempio la ganache a cioccolato fondente, allora fate una bagna forte: caffè espresso, diluito con poca acqua. Basta poco per fare una sorta di “mocaccina”.

Sciroppo di acqua e rum

rum

Ora arriva la parte alcolica, che comunque faremo evaporare durante la preparazione dello sciroppo. Usare alcolici puri per la bagna non è quasi mai una buona idea, perché sentireste l’alcol ma non l’aroma del liquore. Uniche eccezioni, il rum Stroh (dolce, tipico della pasticceria), il limoncello (no, per il cioccolato) e la crema al whisky (suggerimento sotto). Per una bagna con rum classico, portate a bollore 2 parti di acqua, 1 di rum e un po’ di zucchero. Fate bollire per 5 minuti e lasciate raffreddare.

Crema al whisky

crema al whisky

La crema al whisky (tipo baileys, per intenderci) è la bagna alcolica più corposa e avvolgente in assoluto, ed è perfetta tanto per le torte al cioccolato fondente, quanto per quelle al cioccolato bianco. Potete usarla sia in purezza che diluendola leggermente, a vostro gusto insomma.

Sciroppo con scorza di arancia

scorza e polpa di arancia

Cioccolato e arancia sono una coppia perfetta, tanto che un’idea potrebbe essere grattugiare un bel po’ di scorza direttamente nell’impasto. Che lo facciate o no, potreste mettere l’arancia nella bagna: acqua, succo di arancia fresca e la parte superficiale della scorza. Potate a bollore e lasciate poi in infusione fino al raffreddamento.

Acqua e menta

acqua e menta

Anche menta e cioccolato ha un suo perché, e fare una bagna un po’ balsamica e fresca è un’idea buonissima. Potete usare sia acqua che latte, ma avete due strade: o lasciate in infusione per almeno 3 ore le foglie nel liquido caldo, oppure portate a bollore il liquido insieme allo sciroppo di menta e poi lasciate raffreddare.

Latte di cocco

latte di cocco

Il latte di cocco – da non confondere con l’acqua di cocco – è di per sé una bagna perfetta da abbinare alla torta al cioccolato. Il sapore di cocco non sarà fortissimo, ma vi basterà richiamarlo nella decorazione: cocco a scaglie, una panna montata aromatizzata…

Sciroppo al cardamomo

cardamomo

Questa bagna è indicata soprattutto per le torte al cioccolato bianco, per le sue caratteristiche uniche tra il balsamico e l’amarognolo. Schiacciate le bacche di cardamomo, o usate quello in polvere, immergetele nel latte caldo e lasciate in infusione.

Sciroppo di amarene

sciroppo amarene e torta

Avete presente la torta Foresta Nera? Ecco, anche se non farete proprio la ricetta tipica, potete ispirarvi in alcuni elementi che la caratterizzano: la bagna con sciroppo di amarene! Un classico…