di Susanna Danieli 22 Marzo 2020
torta all'arancia con arance candite

La vedete quella foto? È ciò che rimane della torta all’arancia, sì proprio quella che avete preparato con le vostre mani. Tutta la famiglia l’ha assaggiata con tanto di complimenti, e adesso non vi resta che una misera fettina. Potreste finirla voi con una tazza di tè; oppure potreste utilizzarla per creare altri, golosissimi dolci. Come riciclarla? A noi sono venuti in mente ben 5 modi diversi: nei tartufini, sotto forma di cake pops, nella zuppa inglese, in crema e addirittura nel gelato.

Preparare i dolci è un’arte (e se volete provarci abbiamo anche la ricetta), ottimizzarne gli avanzi è puro genio. Ecco i 5 modi per riciclare la torta all’arancia.

Tartufi cioccolato e arancia

tartufini-cioccolato-torrone

Grazie a questi tartufini al cioccolato non solo riuscirete a riciclare con successo la torta all’arancia: con la confezione giusta, ci ricaverete dei regalini deliziosi. Prepararli è semplicissimo e divertente, anzi, siamo sicuri che i vostri bambini saranno contenti di essere coinvolti. Voi frullate la torta e scaldate la panna e il cioccolato; loro formano le palline con le mani e le passano nel cacao amaro/granella/cocco rapé, insomma nel loro ingrediente preferito.

Per il procedimento vi consigliamo di prendere spunto da questa ricetta, sostituendo il torrone con la torta.

Cake pops

cake-pops

Anche questa ricetta è indicata per i vostri piccoli aiutanti. Laddove nei tartufini si faceva sciogliere il cioccolato prima e si raffreddava poi, nei cake pops, adorabili lollipop al ripieno di torta, succede l’esatto contrario. Sbriciolate la torta all’arancia e impastatela con quel tanto che basta di marmellata per ottenere un composto consistente. Formate delle palline e riponetele in freezer per 30 minuti o in frigorifero per 2 ore. Infilzatele singolarmente negli spiedini e immergete ognuna nel cioccolato fuso a bagnomaria. Infine, decorate i cake pops con quello che vi piace di più (noci, semi, sprinkles, perline di zucchero) e fate asciugare bene prima di servire.

Zuppa inglese

Zuppa-Inglese

Cosa c’è di più tipico della zuppa inglese, il dolce al cucchiaio a base di crema pasticciera e pan di Spagna imbevuto di alchermes? Da Pellegrino Artusi in poi, tutta l’Italia ha imparato a riconoscere e apprezzare questo bicchiere di dolcezza a strati. Come per tutte le tradizioni consolidate, le vie sono due: sforzarsi di replicare la ricetta a regola d’arte; oppure approfittare di una certa torta all’arancia avanzata per darle nuova vita. Sostituitela al pan di Spagna, aggiungete una punta di cioccolato che non fa mai male e, al posto dell’alchermes, utilizzate del buon rum.

Prendete ispirazione dalla nostra ricetta, ovviamente sostituendo i savoiardi.

Crema spalmabile al cioccolato bianco

crema-arancia

Non solo siete rimasti (quasi) senza torta all’arancia: aprite la dispensa e vi rendete conto di essere a corto di quella crema spalmabile di cui proprio non potete fare a meno. Rinunciate alla merenda? Neanche per sogno! Dalla torta tostata in padella, versata nel cioccolato bianco fuso ed emulsionata con olio di semi nasce una crema dalla consistenza vellutata, da spalmare sul pane o mangiare direttamente a cucchiaiate (con molta meno dignità, ma non ci formalizziamo). Dopo aver mescolato bene gli ingredienti, togliete dal fuoco e conservate in frigo in un barattolo sterilizzato.

Gelato

gelato

Che classifica sarebbe senza il gelato, il dolce che in assoluto mette d’accordo tutti. Grazie alla torta all’arancia, ma anche ad altri tipi di torte morbide, plum cake e grandi lievitati come pandoro e colomba, potete letteralmente sbizzarrirvi a creare il vostro gusto preferito. Scaldate latte e zucchero fino a bollore e unite la torta tagliata a pezzetti. Mescolate bene fino a ottenere un composto morbido, fate raffreddare completamente e aggiungete due tuorli d’uovo. Amalgamate bene, riponete in frigorifero e…rilassatevi, per una quarantina di minuti ci pensa la gelatiera.