di Valentina Dirindin 1 Ottobre 2020
terra madre salone del gusto

Vi abbiamo già raccontato le novità di questa nuova edizione di Terra Madre – Salone del Gusto, la manifestazione ammiraglia di Slow Food che per questo 2020 funesto mette sul piatto Laboratori del gusto a cui partecipare da casa, con le bottiglie e i formaggi consegnati dal corriere e una programmazione di eventi che durerà sei mesi.

Eventi da seguire, dunque, senza Lingotto fiere ghermito di appassionati del buon cibo in occasione della biennale. Meno presenza e più collegamenti virtuali, soprattutto, senza che questo venga necessariamente vissuto come una perdita.

Il programma di Terra Madre – Salone del Gusto, anche quest’anno, è bello, ricco e soprattutto in divenire, visto che l’evento si spalmerà sui prossimi sei mesi coinvolgendo le comunità Slow Food di tutto il mondo. Dunque l’entusiasmo non è del tutto immotivato, in fondo, e questo primo elenco di eventi a cui potete partecipare nelle prossime settimane è qui a dimostrarlo.

Vi segnaliamo quelli che secondo noi sono gli eventi imperdibili dall’inizio da ottobre a novembre, tra quelli già in programma.

Slow Wine: la nuova Guida ai vini di Slow Food

vino

4 ottobre ore 10.30, online

Viene presentata durante la Milano Wine Week, ma con il cuore è a Torino con Terra Madre Salone del Gusto: la guida Slow Wine 2021 vedrà ufficialmente la luce il 4 ottobre prossimo. In chiusura della presentazione verranno anche consegnati i tre premi speciali che Slow Wine 2021 attribuirà al vignaiolo emergente, alla carriera e alla cantina che si è distinta per la viticoltura sostenibile. La premiazione, cui si partecipa con invito, sarà trasmessa in diretta streaming sul sito della manifestazione.

Cucina a Misura di Birra

birra americana

9 ottobre 2020, dalle 20.30
Piazza dei Mestieri, Via Jacopo Durandi 13, Torino
Prezzo della cena: €40 per i soci Slow Food, €45 per gli ospiti dei soci

Una cena dedicata al rinascimento brassicolo italiano, che a Torino ha avuto uno dei suoi motori. Cinque portate proposte da Maurizio Camilli, abbinate ad altrettante birre da cinque birrifici piemontesi segnalati nella Guida alle Birre d’Italia 2021 (Slow Food Editore). Durante la serata verrà presentata la Guida alle Birre d’Italia 2021.

Per info e prenotazioni:
011 19709679
ristorante@piazzadeimestieri.it

Ravioli cosmopoliti e liquidi insoliti

10 ottobre 2020, alle 18.30
Piazza dei Mestieri, Via Jacopo Durandi 13, Torino
Prezzo del laboratorio: €22 per i soci Slow Food, €25 per gli ospiti dei soci

Il raviolo è un elemento gastronomico trasversale a molte culture, e nel pieno spirito di Terra Madre, questa serata vede come questa preparazione si declina in tre aree del mondo: l’Italia, l’Est Europeo e l’estremo Oriente. I ravioli saranno abbinati a vino, birra, sakè e vodka, esempi di un altro elemento trasversale a tutte le culture gastronomiche: le bevande alcoliche fermentate.

Per informazioni e prenotazioni:
335 6365593
condotta@slowfoodtorino.com

Festa di Terra Madre

Terra Madre

9 ottobre 2020, alle 21

Hiroshima Mon Amour, Via Bossoli 83, Torino
Prezzo d’ingresso: €12 + d.p.

Come da tradizione, anche quest’anno la Festa di Terra Madre si tiene negli spazi del Sound Garden di Hiroshima Mon Amour. Realizzata in collaborazione con i ragazzi di Slow Food Youth Network e la rete Alumni dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, rappresenta il lato più conviviale del cibo. A tenere il ritmo, l’Orchestra Terra Madre, ensemble di musicisti, cantanti, percussionisti da ogni latitudine del mondo che, con la direzione artistica di Simone Campa, celebrano l’incontro e la diversità attraverso i suoni, le danze e le tradizioni dei popoli della Terra.

Per info e prenotazioni:
vendite a partire da mercoledì 30 settembre su www.mailticket.it

Viaggio in cinque continenti – il Sud America

piatti central di lima

10 ottobre, ore 17, oline

Cinque diversi appuntamenti online (uno per ogni continente) animeranno la giornata del 10 ottobre. Quello che gli appassionati di gastronomia sicuramente non possono perdere è quello con il Sud America, che affronta problemi come la devastazione della foresta amazzonica e le battaglie dei popoli indigeni, vittime di discriminazioni e oppressione, furti e genocidi. A parlarcene saranno il padre dell’agroecologia, il cileno Miguel Altieri, che questa materia insegna all’Università della California; e uno dei cuochi più straordinari del nuovo corso latino-americano, Virgilio Martínez Véliz, chef del ristorante Central di Lima, in rappresentanza di una categoria che, all’altro estremo della filiera produttiva agroalimentare, può influenzare la cultura gastronomica di un Paese e promuovere la sua biodiversità in pericolo.

Festa dei Contadini

dehors Eataly Lingotto 3_credits Federico Cardamone-min
10 ottobre 2020, dalle 10
Eataly Torino Lingotto, Via Nizza 230/14, Torino
Evento gratuito

In occasione di Terra Madre, una giornata speciale dedicata agli agricoltori e artigiani del gusto: è la Festa dei Contadini, una collaborazione tra Fondazione Slow Food e Eataly. Sul piazzale di fronte a Eataly Lingotto sarà possibile scoprire e incontrare i produttori e le loro eccellenze, direttamente dalla campagna alla città. In programma anche laboratori e incontri culturali e didattici gratuiti per grandi e piccini, tra i quali il ProdutTour insieme ai ragazzi di Slow Food Youth Torino.

Per info e prenotazioni:
www.eataly.it

Presidi aperti

presidi-aperti

18 ottobre, evento diffuso

Sono passati 20 anni da quando Slow Food ha lanciato il progetto dei Presìdi, richiamando l’attenzione di tutti sui primi 100 prodotti da salvare. Il 18 Ottobre, per questo ventennale, tanti produttori italiani dei Presìdi apriranno le porte delle loro aziende buone pulite e giuste per fare conoscere le loro specialità. L’elenco dei Presìdi aperti (e le modalità di partecipazione) si può trovare sul sito della manifestazione.

Barolo 2010: un’annata memorabile

12 Ottobre ore 19:00
Eataly Torino Lingotto, Via Nizza 230/14, Torino (o online)
Prezzo del laboratorio: €65 per i soci Slow Food, €75 per gli ospiti dei soci

A noi piace molto questa doppia modalità di seguire i Laboratori del Gusto: quest’anno, infatti, si possono frequentare sia di persona che online, acquistando un kit degustazione per dieci persone che verrà consegnato a domicilio prima dell’evento. Si parla (e si degusta) un po’ di tutto: tra i tanti eventi vi consigliamo questo, dedicato a un’annata memorabile del re dei vini: il Barolo 2010. A pochi anni di distanza, infatti, le bottiglie di Barolo 2010 sono già una rarità. Direttamente dalla Banca del Vino una selezione di sei interpretazioni: da Monforte d’Alba il Barolo Sorì Ginestra ’10 di Conterno Fantino; da Novello il Barolo Ravera ’10 di Elvio Cogno; da Barolo il Barolo Cannubi ’10 di Francesco Rinaldi e Figli; da Castiglione Falletto il Barolo Rocche ’10 di Brovia; da Serralunga d’Alba il Barolo Prapò ’10 di Schiavenza e il Barolo Riserva ’10 Casa di E. Mirafiore.

Terramare

Napoli, 12-15 novembre

Slow Food Campania e Regione Campania organizzano a Napoli dal 12 al 15 novembre la prima edizione di Terramare. Un appuntamento nato sotto la bella influenza di Leguminosa, evento principe dell’associazione campana. Ma ai produttori di legumi quest’anno si uniscono altre eccellenze frutto della meravigliosa agrobiodiversità regionale e (Covid permettendo) nazionale. Incontri sul mondo dell’agroalimentare campano, una mostra-mercato con circa cento banchetti di legumi, pescato a miglio zero, grano e suoi derivati e tante eccellenze campane (Presìdi Slow Food, Dop, Igp), Laboratori del Gusto dedicati alla gastronomia campana per approfondire conoscenze e tecniche legate alla pasta, agli oli, al pane e alle verdure, grazie al racconto diretto dei produttori e degli chef.

Slow Olive

olio oliva

Umbria, Toscana, Lazio, Puglia, Liguria, 26 novembre

Il 26 novembre la rete Slow Olive e tutta Slow Food Italia celebra la giornata dedicata a uno dei nostri bene più preziosi in Umbria, Toscana, Lazio, Puglia, Liguria: con frantoi aperti, visite in azienda, passeggiate tra gli ulivi, degustazioni e scuola di cucina. Per il programma di appuntamenti consultare il sito della manifestazione.