Mangiare è sopravvalutato: aria e luce nella dieta breathariana della Barbie umana

In inglese la chiamano dieta breathariana – da breath, respiro. Non si tratta di cucina molecolare, ma di un sinonimo spirituale di digiuno. Non si mangia. E’ questa la dieta seguita dalla modella moldava e Barbie umana Valeria Lukyanova. Non bastassero l’alimentazione inesistente e la chirugia estetica, la signorina è pure convinta di avere un […]

Barbie Girl

In inglese la chiamano dieta breathariana – da breath, respiro. Non si tratta di cucina molecolare, ma di un sinonimo spirituale di digiuno.

Non si mangia.

E’ questa la dieta seguita dalla modella moldava e Barbie umana Valeria Lukyanova.

Non bastassero l’alimentazione inesistente e la chirugia estetica, la signorina è pure convinta di avere un rapporto privilegiato con gli alieni. E ha deciso di trovare fortuna in un luogo pronta ad invitarla ai party, agli show e alle feste: gli Stati Uniti.

Le due Barbie umane

Ma non andrà da sola: andrà con lei un’altra Barbie di Odessa, Olga Oleynik. Entrambe si guadagnano da vivere dando lezioni spirituali su come raggiungere lo status di breathariana: diventando delle mezze divinità.

Perché le persone più sono spirito e meno avranno bisogno di acqua e di cibo. Ma di sola luce e aria fresca.

Barbie umanaBarbie umanaBarbie umanaBarbie umanaBarbie umana prima e dopo l'intervento

La Barbie umana non è l’unica, e sono in molti a morire convinti che il digiuno faccia bene.

Lo scorso maggio avevamo riportato un esperimento simile, della signora Naveena Shine, adepta della dieta solariana.

[related_posts]

Convinta di poter sopravviere senza cibo, ha cominciato un esperimento di digiuno in streaming (ah, la trasparenza!), che si è concluso 47 giorni dopo (ovviamente) nel fallimento e nel deperimento totale della sessantacinquenne.

In questo video fa un report di quanti centimetri ha perso col digiuno.

[Crediti | Link: The Daily Beast, Gawker, Dissapore, YouTube. Immagini The Daily Beast]

dieta