di Olga Mascolo 3 Marzo 2014
Barbie Girl

In inglese la chiamano dieta breathariana – da breath, respiro. Non si tratta di cucina molecolare, ma di un sinonimo spirituale di digiuno.

Non si mangia.

E’ questa la dieta seguita dalla modella moldava e Barbie umana Valeria Lukyanova.

Non bastassero l’alimentazione inesistente e la chirugia estetica, la signorina è pure convinta di avere un rapporto privilegiato con gli alieni. E ha deciso di trovare fortuna in un luogo pronta ad invitarla ai party, agli show e alle feste: gli Stati Uniti.

Le due Barbie umane

Ma non andrà da sola: andrà con lei un’altra Barbie di Odessa, Olga Oleynik. Entrambe si guadagnano da vivere dando lezioni spirituali su come raggiungere lo status di breathariana: diventando delle mezze divinità.

Perché le persone più sono spirito e meno avranno bisogno di acqua e di cibo. Ma di sola luce e aria fresca.

Barbie umanaBarbie umanaBarbie umanaBarbie umanaBarbie umana prima e dopo l'intervento

La Barbie umana non è l’unica, e sono in molti a morire convinti che il digiuno faccia bene.

Lo scorso maggio avevamo riportato un esperimento simile, della signora Naveena Shine, adepta della dieta solariana.

Convinta di poter sopravviere senza cibo, ha cominciato un esperimento di digiuno in streaming (ah, la trasparenza!), che si è concluso 47 giorni dopo (ovviamente) nel fallimento e nel deperimento totale della sessantacinquenne.

In questo video fa un report di quanti centimetri ha perso col digiuno.

[Crediti | Link: The Daily Beast, Gawker, Dissapore, YouTube. Immagini The Daily Beast]